cerca

Magazzino Novacoop

Vercelli : "Applichiamo regolarmente il contratto nazionale"

Le società Frassati e Work&Service replicano al sindacato Adl Cobas

Sciopero lavoratori Coop

La protesta davanti ai cancelli della sede centrale di Nova Coop

Incontro, in data 30 marzo, tra i responsabili della società Frassati di Produzione e Lavoro, i delegati della Work & Service e i funzionari di Legacoop Piemonte, e il sindacato Adl Cobas con alcuni lavoratori del centro di distribuzione di Vercelli occupati nel Consorzio Nord Ovest che hanno dichiarato lo stato di agitazione lo scorso 25 marzo (leggi qui).

"La Frassati di Produzione e Lavoro intende rettificare le affermazioni sull’organizzazione del lavoro all’interno della piattaforma e sul trattamento economico applicato ai propri soci lavoratori - spiegano dalla società - Le affermazioni sul valore medio delle retribuzioni così come presentato nelle dichiarazioni di alcuni soci lavoratori non corrisponde al vero, essendo i parametri da Contratto collettivo nazionale ben più alti di quanto dichiarato; tale affermazione è facilmente confutabile prendendo visione delle relative buste paga. L’organizzazione del lavoro si basa su di un programma settimanale che viene preventivamente affisso in bacheca e che permette a tutti i lavoratori di completare la base oraria stabilita - prosegue - La programmazione non subisce variazioni nei giorni di festività ma, in queste giornate, la disponibilità ad effettuare ore di straordinario viene richiesta individualmente persona per persona, a chi offre disponibilità viene riconosciuto lo straordinario previsto nel Contratto".

All’interno della piattaforma di Vercelli, la società opera alle dipendenze del Consorzio Nord Ovest con 68 soci lavoratori e 19 risorse interinali. Ulteriori 25 lavoratori sono alle dipendenze della cooperativa partner Work & Service: ad essi sono affidati quasi esclusivamente compiti di prelievo sul secondo turno. Dichiara Nicola Coda, direttore di produzione della P.G. Frassati: "In qualità di cooperativa sociale poniamo grande attenzione alla promozione umana e all’integrazione sociale. Ci sono state mosse deliberatamente accuse mendaci sull’importo degli stipendi riconosciuti ai nostri soci lavoratori e sono stati citati impropriamente soggetti che non rappresentano la nostra committenza con l’intento forse di amplificare la notorietà di una vertenza in un momento che vede importanti interlocuzioni in corso nel settore della logistica - evidenzia - Nei confronti dei nostri soci lavoratori attuiamo diverse forme di welfare aziendale quali assistenza per la gestione della Polizza sanitaria integrativa, per la richiesta di contributi, utilizzo del parco automezzi interno per piccoli traslochi, concorsi interni per la distribuzione di borse di studio ai figli dei soci o a lavoratori che intraprendono percorsi di formazione. Nel 2020 è stata condotta anche una visita dall’Ispettorato del lavoro che non ha riscontrato anomalie".

Precisa Marco Lastella, presidente della società Work&Service: “La nostra cooperativa applica il Contratto collettivo nazionale Logistica e Trasporti ancor prima dell’obbligatorietà del 2012 e nel rispetto di tutte le disposizioni normative contenute. Sulla piattaforma di Vercelli è stato inserito il ticket di 5 euro pur non essendo previsto dal Ccnl, parallelamente è stato riconosciuto un Premio di risultato, attraverso accordo sindacale regolarmente registrato come previsto dalle direttive dell’Agenzia della Entrate. Laddove l’attuale situazione emergenziale non ha consentito di garantire il rispetto delle ore lavorative, la nostra società ha immediatamente aperto la cassa integrazione. Il rispetto delle norme è stato appena confermato dall’esito delle verifiche da parte delle istituzioni preposte: riteniamo, pertanto, pur nel rispetto del dialogo e del confronto, che le pretese dei soci lavoratori, quanto meno così come riportate dai mezzi di informazione, non trovino fondamento".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video