cerca

Ennesima polemica tra Pd e l'assessore Pozzolo

Critiche per un post su Facebook raffigurante la battaglia di Gettysburg

Emanuele Pozzolo

L'assessore Emanuele Pozzolo

Ennesima polemica tra il Partito Democratico di Vercelli ed Emanuele Pozzolo, segretario provinciale di Fratelli d’Italia. Tema dello scontro, questa volta, è stata una pubblicazione su Facebook da parte dell’assessore cittadino al Decoro urbano nella giornata di mercoledì 6 gennaio, sul suo profilo personale. Nel post di Pozzolo, un quadro raffigurante la battaglia di Gettysburg, uno degli scontri decisivi della guerra di secessione americana, datato 1863. Un’immagine che, secondo il Pd, potrebbe ricondurre a quanto avvenuto proprio nelle ultime ore al Campidoglio di Washington, con le proteste post elezioni dei manifestanti a favore del presidente statunitense uscente Donald Trump che hanno causato quattro morti. “Riteniamo opportuno un chiarimento da parte dell’assessore, così che anche la posizione politica di questo importante partito politico non possa essere oggetto di ulteriori fraintendimenti”, commenta Michele Gaietta, segretario cittadino e provinciale del Pd. “Il Pd è scivolato sull’ennesima buccia di banana – ribatte il diretto interessato – Mentre noi di Fratelli d’Italia stiamo lavorando al rilancio grazie ai fondi del Recovery Found, loro si preoccupano di cosa pubblico su Facebook. Saranno i cittadini a valutare".

“Non vogliamo neanche immaginare che un rappresentante delle nostre istituzioni democratiche abbia voluto, con quella immagine, esprimere in qualche modo la propria vicinanza e sostegno ai manifestanti che stavano assediando le istituzioni democratiche americane sulla base di fantomatiche ipotesi di brogli elettorali del tutto prive di fondamento, come confermato anche da larga parte del Partito Repubblicano - dichiara Gaietta - Chi ricopre incarichi pubblici deve avere sempre ben chiaro il confine tra la convivenza civile, la legittima espressione e manifestazione del dissenso e il caos, la violenza”.
Anche il capogruppo in Consiglio comunale, Alberto Fragapane, si è espresso sull’accaduto, affermando che “qualora si confermasse la volontà di strizzare l’occhio alle violenze cui abbiamo assistito, lanciamo un appello al sindaco, al presidente del Consiglio e alle forze politiche di maggioranza, affinché prendano pubblicamente le distanze dalla posizione espressa dall’assessore di Fratelli d’Italia, in difesa delle istituzioni e della democrazia, che tutti noi rappresentiamo”.

La risposta di Pozzolo non si è fatta attendere. “L’attacco che è ricevuto è patetico per due ragioni: sul mio profilo pubblico quello che voglio senza la censura del Pd e dei radical chic benpensanti, inoltre ho condiviso la battaglia Gettysburg, che tra l’altro si era conclusa con la vittoria degli unionisti e non dei confederati rappresentati nel quadro, per evidenziare la lacerazione civile e la sconfitta della politica ogni qual volta la violenza prende piede”, ribatte.
“Il Pd è ossessionato da Pozzolo – continua – Sono schizofrenici e affetti da strabismo politico. La sinistra italiana ha sempre sostenuto Che Guevara e la sua guerriglia, per poi scandalizzarsi di fronte a un’immagine come questa. Si togliessero la maglietta del Che a questo punto. Tra l’altro io ho pubblicato l’immagine senza nemmeno specificare a cosa si riferisse e se avesse a che fare con un’insurrezione”.

“Mentre come Fratelli d’Italia questa mattina (giovedì 7 gennaio, ndr) abbiamo lavorato su come programmare sul territorio le risorse dei fondi del Recovery Found, loro ancora una volta sono scollati dalla realtà”, conclude Pozzolo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video