cerca

Serie C 2013/2014

Il tacco di Fabiano che regalò la B alla Pro Vercelli

Pari d'oro al "Piola" nella finale playoff di ritorno con l'Alto Adige

Fabiano Gianni

L'esultanza di Gianni Fabio con la maglietta celebrativa per il ritorno della Pro Vercelli in Serie B

Il pallone racconta di una sfida memorabile tra Pro Vercelli e Alto Adige giocata sabato 7 giugno 2014 allo stadio "Silvio Piola" davanti a 4.500 spettatori. Si tratta della finale di ritorno dei playoff del girone A del campionato di Prima Divisione (ex C1). Alle bianche casacche basta un pareggio per ritornare in B dopo un anno di terza serie. All'andata il difensore "Ciccio" Cosenza ha infatti regalato un successo prezioso alla Pro al "Druso" di Bolzano.

Cristiano Scazzola, allenatore dei leoni, schiera (modulo 4-4-2): Russo; Marconi, Cosenza, Ranellucci, Scaglia; Erpen (dal 75' Statella), Rosso (dall'84' Ardizzone), Scavone, Fabiano; Greco (dal 66' Iemmello), Marchi. A disp. (Nodari, Ghosheh, Bani e Disabato).

Per l'Alto Adige il tecnico Claudio Rastelli risponde con (modulo 4-3-3): Facchin; Cappelletti, Kiem, Bassoli, Martin; Branca, Pederzoli, Fink (dal 57' Tagliani); Minesso (dall'81' Cocuzza), Corazza, Vassallo (dal 65' Turchetta). A disp. (Micai, Peverelli, Furlan e Veratti).

Dirige l'arbitro Ivano Pezzuto della sezione di Lecce. La Pro Vercelli parte un po' contratta e subisce la manovra degli ospiti che cercano il tutto per tutto per ribaltare la sconfitta dell'andata. Al 16' il bravissimo centrocampista dell'Alto Adige Pederzoli batte un calcio di punizione sul quale si avventa Corazza, che supera Russo. Gelo al "Piola" nonostante il caldo afoso. La Pro reagisce con il bomber Marchi, Scavone e Greco, che però non trovano lo spiraglio giusto. In avvio di ripresa, al 49', i ragazzi di Scazzola pareggiano. Marchi verticalizza per Marconi che mette in mezzo la sfera. Sul pallone si accende una mischia. Il più lesto di tutti è Fabiano che di tacco beffa Facchin e va a esultare sotto la Curva Ovest. La partita prende poi una piega favorevole per padroni di casa quando al 70' l'arbitro Pezzuto estrae il secondo cartellino giallo nei confronti di Branca, reo di aver simulato, ed espelle quindi il talentuoso giocatore dell'Alto Adige. Gli uomini di Rastelli tentano comunque l'arrembaggio, ma al triplice fischio gioisce la Pro Vercelli. E' Serie B! La seconda promozione fra i cadetti conquistata dalla dirigenza presieduta da Massimo Secondo.

2021 - Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video