cerca

Serie C 2018/2019

Quando Morra fece gioire la Pro Vercelli in Toscana

Contro la Carrarese decisivo un gol del bomber al 76'

Morra Claudio

Claudio Morra mentre realizza il gol partita (foto Benedetto)

Il pallone racconta di una sfida Carrarese-Pro Vercelli giocata il 3 febbraio 2019 e valida per la quinta giornata di ritorno del girone A del campionato di Serie C della stagione 2018/2019. Arbitra Matteo Marchetti della sezione laziale di Ostia davanti a 600 spettatori.

L’allenatore dei toscani Silvio Baldini schiera (modulo 4-2-4): Borra; Rosaia, Alari, L. Ricci, G. Ricci (dal 70’ Scaglia); Varone, Agyei; Bentivegna (dal 46’ Latte Lath), Tavano (dall’82’ Biasci), Maccarone, Piscopo (dal 57’ Valente). A disp. (Mazzini, Carissoni, Rollandi, Shehu e Cardoselli).

Vito Grieco, tecnico della Pro Vercelli (squalificato nella circostanza e sostituito in panchina dal vice Luca Salvalaggio), risponde con (modulo 4-2-3-1): Nobile; Berra (dall’88’ Crescenzi), Tedeschi, Milesi, Mammarella; Mal, Schiavon; Azzi (dall’88’ Iezzi), Germano (dall’84’ Emmanuello), M. Gatto (dal 68′ Rosso); Morra (dall’88’ Gerbi). A disp. (Moschin, Sangiorgi, Comi, L. Gatto, Grillo, Pezziardi e Foglia).

Il match viene deciso a un quarto d’ora dal termine, esattamente al 76’, da un gol del bomber Claudio Morra che servito appena dentro l’area batte inesorabilmente Borra.

Al termine di quel campionato, famoso perché iniziato a fine settembre e poi interrotto e ripreso a ottobre per via dei famosi ricorsi di Novara, Pro Vercelli, Ternana e Virtus Entella, le bianche casacche perdendo l’ultima gara della stagione regolare a Olbia si classificarono quinte con 64 punti. La Carrarese giunse settima a quota 62. Nel secondo turno dei playoff del girone A la Pro Vercelli perse 2-1 in rimonta al “Piola” proprio contro i toscani che si qualificarono alla fase nazionale. Una delusione incredibile per i bianchi che fino a febbraio erano stati al comando della graduatoria.

2021 – Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500