cerca

Skeleton

Bagnis argento europeo Under 23

Il tricerrese si esalta a Innsbruck

Bagnis Amedeo

Amedeo Bagnis, un campione dello skeleton

Porta a casa una bella medaglia d’argento dall’Europeo Junior Under 23 di skeleton il tricerrese Amedeo Bagnis. Sulla pista austriaca di Innsbruck, a cui è molto avvezzo e che è la pista di casa per gli italiani, dal momento che l’Italia ad oggi non ne è provvista, Bagnis si è esaltato facendo segnare il miglior tempo della seconda manche, andando così a recuperare lo svantaggio accumulato nella prima. Purtroppo per tre centesimi non è riuscito ad acciuffare la medaglia d’oro, ma questo risultato evidenzia il suo ottimo momento.

Bagnis è infatti reduce dal doppio ottavo posto ai Mondiali assoluti di Altenberg, in Germania: il primo nella gara individuale dove nella terza e quarta manche ha rimontato dal dodicesimo posto al termine delle prime due discese, riuscendo ad arrivare all’ottavo posto, migliorando nettamente la sua prestazione del Mondiale dell’anno prima che l’aveva visto giungere oltre la ventesima posizione. Il secondo ottavo posto è arrivato invece nella staffetta in coppia con la pontesturese Valentina Margaglio.

E ora l’argento all’Europeo Junior Under 23: la vittoria finale è andata al russo Evgeniy Rukosuev che ha preceduto Bagnis di 3 centesimi, terzo l’austriaco Alexander Schlintner a 14 centesimi. In gara c’erano anche altri azzurri: sedicesimo Giovanni Marchetti, venticinquesimo Gabriele Marenchino, ventiseiesimo Pietro Drovanti. Una medaglia d’argento è arrivata anche in campo femminile col secondo posto di Alessia Crippa a 87 centesimi dalla russa Alina Tararychenkova e davanti alla russa Anastasiia Tsyganova, terza a 89 centesimi.

Da notare che Bagnis nella sua seconda manche ha fatto registrare sia il miglior tempo della stessa che il miglior tempo assoluto di tutta la gara, battendo di 3 centesimi anche il miglior tempo della prima manche dell’austriaco Schlintner.

Il tricerrese, nato l’11 novembre 1999, ha vissuto una prima parte di stagione tribolata per via di un infortunio alla schiena che a dicembre lo ha tenuto lontano dalle gare per un mese, ma tra fine gennaio e febbraio è tornato alla ribalta con ottime prestazioni. Per lui è da ricordare il quarto posto al Mondiale Junior, vinto sempre dal russo Rukosuev, e i due ottavi posti ai Mondiali assoluti. Ora l’argento europeo.

La stagione 2020/2021 volge al termine ma il prossimo fine settimana a Innsbruck Bagnis e compagni di Nazionale si misureranno nei campionati italiani. La prossima stagione sarà altrettanto importante e Bagnis ha da tempo fissato l’obiettivo, le Olimpiadi invernali di Pechino 2022 che si disputeranno sulla pista di Yanquing.

2021 - Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video