cerca

Borgosesia - Istituto Lancia

Alla scoperta dei personaggi valsesiani: premiazione al parco Magni

“Una moda senza gabbie: no agli allevamenti intensivi”: esposizione degli abiti

Borgosesia parco Magni

Parco Magni a Borgosesia

Borgosesia: è in programma martedì 8 giugno la premiazione del concorso 'Alla scoperta dei personaggi valsesiani' organizzato dall’Istituto Lancia. La cerimonia si terrà alle 11 al parco Magni e vedrà la partecipazione, oltre che dei concorrenti con compagni e docenti, anche della scuola media cittadina e dei rappresentanti dei sodalizi che hanno supportato l’iniziativa offrendo i premi in denaro. Si tratta di Rotary club, Lions club Valsesia, Rotaract Valsesia, Inner wheel e Soroptmist Club.

Quattro i progetti presentati da altrettanti gruppi di studenti delle classi quinte di Iti Lirelli e Ipsia Magni. La premessa su cui i giovani hanno lavorato per creare il loro manufatto era l’attenzione ai principi di innovazione, sostenibilità ambientale e ricaduta sul territorio ripercorrendo le orme e le esperienze degli illustri personaggi che hanno distinto la storia locale. In primo luogo la figura cui quest’anno il concorso era dedicato all’ingegnere Giuseppe Magni, cui è intitolato l’istituto professionale, che a cavallo tra Ottocento e Novecento condusse con abilità gestionale e innovazione la Manifatture Lane (oggi Zegna Baruffa) di Borgosesia e che fu anche inventore, soprattutto nel campo delle frequenze radio.

La giuria, composta da sette membri dei club di servizio, valuterà i progetti in concorso nella giornata di oggi, giovedì 3 giugno, procedendo poi con la cerimonia di premiazione nella mattinata di martedì 8. Il lavoro che meglio risponderà ai criteri del bando riceverà 500 euro; al secondo classificato ne andranno 300, 200 euro al terzo mentre al quarto andrà un riconoscimento di partecipazione.

Per l’occasione saranno esposti anche gli abiti del corso moda relativi al progetto “Una moda senza gabbie: no agli allevamenti intensivi” realizzati dalla classe 3a Moda dell’Ipsia Magni. Gli abiti vogliono essere "manifesti" contro gli allevamenti intensivi dove gli animali vengono maltrattati e sfruttati per la produzione di capi di abbigliamento. I capi sono stati realizzati e dipinti con la docente Annarita Steni. Hanno collaborato al progetto anche la professoressa Maria Rosa Pantè, ideatrice del progetto, le professoresse Elisa Primo e Anna Novali per la progettazione dei loghi e il professor Emanuel Trotto per la parte delle etichette. Anche alla classe terza Moda andrà un riconoscimento per il lavoro svolto offerto dal Soroptmist.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video