cerca

Fisascat Cisl Piemonte

"Chiarezza negli appalti nelle aziende sanitarie piemontesi"

La manifestazione in piazza Castello a Torino

Fisascat Cisl

Un momento della manifestazione

Il 26 aprile la Fisascat Cisl Piemonte ha indetto una manifestazione in piazza Castello, a Torino, con presidio dalle 10 alle 12, sotto la sede regionale, per chiedere trasparenza e garanzie per i lavoratori coinvolti e servizi di pulizia e sanificazione nelle aziende sanitarie del Quadrante. 

Fisascat Cisl

Fisascat Cisl Piemonte Orientale ha deciso di compiere un ulteriore passo avanti nella vertenza che la vede in prima linea contro l’appalto per lavori di pulizia e sanificazione, con ribasso del 30 per cento, nelle aziende sanitarie del Piemonte Orientale. "La scelta del sit-in non è casuale - spiegano dalla Fisacat Cisl Piemonte Orientale - Vogliamo vederci chiaro sull’aggiudicazione della gara di appalto, suddivisa in 5 lotti, bandita dalla Società di Committenza Regionale (Scr) per tutto il territorio piemontese ad esclusione delle province di Alessandria e Asti. La gara, lanciata nel 2018 prima della pandemia, è stata aggiudicata durante l’emergenza Covid a 3 società: Markas Srl per i lotti 2,4,5; Samsic Italia Spa per la Città della Salute di Torino per il lotto 1 e Cm Service Srl per il lotto 3. L’aggiudicazione delle gare è stata fortemente contestata dalle aziende escluse che hanno presentato numerosi ricorsi al Tar, il quale però ha deciso di non sospendere i risultati, fissando un suo pronunciamento nel prossimo mese di novembre".

Fisascat Cisl

“Vogliamo massima trasparenza sul lotto 5 – spiegano i segretari generali di Fisascat Cisl e Cisl Piemonte Orientale, Luca Trinchitella ed Elena Ugazio – che riguarda la pulizia e la sanificazione nelle aziende ospedaliere delle provincie di Biella – Novara – Verbania – Vercelli, aggiudicato alla società Markas Srl con un ribasso a base d’asta del 30,12 % e che coinvolge circa 600 lavoratori del Quadrante su un totale di circa 3000 a livello regionale. Considerato che il costo del lavoro in appalti di questa natura rappresenta circa l’85% del totale dell’appalto, appare chiaro che un ribasso di tale portata non potrà che avere riflessi molto negativi sia nei confronti dei lavoratori, in termini di ore lavorate e sicurezza, sia nella qualità dei servizi delle strutture interessate”.

Fisascat Cisl     Fisascat Cisl

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500