cerca

In regione 180 esemplari

Piemonte: stanziati 300mila euro per i danni causati dai lupi

Protopapa: "L'obiettivo è dare un rimborso agli allevatori"

Lupi

La Regione Piemonte ha stanziato 300.000 euro per il risarcimento dei danni causati dai lupi al bestiame e per i costi sostenuti dagli allevatori a difesa dei propri animali. La cifra, assegnata per il 2021, è aumentata rispetto ai 200.000 euro del passato. La pubblicazione del bando per la richiesta degli indennizzi è attesa a breve. Intanto nei giorni scorsi si è svolta la conferenza "Il lupo, la verità oltre le paure", organizzata dal Garante regionale per i diritti degli animali, Enrico Moriconi, nella quale è stato affrontato il tema della presenza della specie in regione e sulla sua gestione.

Il programma di indennizzi per l'anno in corso stabilisce di estendere i contributi per i sistemi di difesa del bestiame, oltre ai già previsti cani da guardianìa e alle recinzioni elettrificate per il ricovero notturno o la stabulazione notturna, anche alle recinzioni elettrificate e ai dissuasori acustici e visivi. Marco Protopapa, assessore regionale all’Agricoltura, afferma che “la Regione Piemonte ha voluto introdurre un aumento delle risorse complessive con l'obiettivo di dare un rimborso diretto agli allevatori che hanno denunciato le predazioni, senza passare dal sistema assicurativo una volta accertati. E' necessario continuare a rafforzare le misure di prevenzione e la possibilità di risarcimento dei danni, onde evitare un aumento del numero di attacchi e del numero di perdite a carico degli allevatori, perché vogliamo che i nostri pastori possano continuare a lavorare senza dover abbandonare i pascoli".

Durante l'incontro "Il lupo, la verità oltre le paure", Moriconi ha affermato che “le vicende del lupo seguono un percorso tipico dei fatti relativi alla gestione della natura: il mondo attuale ammette una perdita di naturalità ambientale, ma appena deve convivere con le richieste della natura questa viene condannata. Così è accaduto per il lupo, che, dopo i primi segnali favorevoli al suo ritorno dopo anni in cui era stato al limite dell'estinzione, ha visto crescere paure e proteste per la sua presenza”. Secondo i dati forniti da Giuseppe Canavese, direttore Aree protette Alpi marittime, in riferimento al progetto europeo "Live Wolf Alps", l'ultimo censimento del 2018 accertava in tutto il Piemonte la presenza di 180 esemplari di lupo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500