cerca

Gattinara

Al via il Borderline Arte Festival tra concerti, murales, sculture

Esposti i lavori di Sara Hajjaji, premiata dal Rotary nazionale

Sara Hajjaji

Sara Hajjaji

Gattinara: tutto pronto per il Borderline Arte Festival. L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra Comune, G’Art, Pro Loco Gattinara, Associazione Border-Line e Associazione Liberumes, è giunta ai nastri di partenza. Oggi, venerdì 2 luglio alle 19,30, in piazza Paolotti è prevista la presentazione della manifestazione. A seguire il concerto di Carlot-ta (Carlotta Silano), la pianista vercellese con all’attivo tre album, che sta avendo un crescente successo sul panorama musicale nazionale.

Sabato 3 luglio dalle 9,30 apertura delle botteghe artistiche lungo i Corsi principali di Gattinara, della mostra “BorderArt” nello spazio G’ART di Villa Paolotti a cura dell’Associazione LiberumEs, l’apertura della galleria Divin’Art e una visita guidata alla Torre delle Castelle con la delegazione valsesiana del Fai. Lungo la salita alla Torre delle Castelle realizzazione del murales a cura degli artisti di LiberumEs. Alla rotonda tra Corso Valsesia e Viale Marconi l’artista Refresh sarà alle prese con la realizzazione di un’opera di urban art. Alle 10 al chiostro di San Pietro si terrà una dimostrazione di scultura su legno a cura di “Sculturando Cellio e Breia”. Alle 14 in corso Valsesia, l’Associazione Taaf proporrà una dimostrazione di modellazione dell’argilla e a seguire un’esibizione della violinista Sofia. Dalle 20 in piazza Paolotti esibizione dei gruppi Dharma is the way e Le Modane.

Domenica alle 15  concerto per chitarra di Matteo Vallina e Giorgio Pastore che proporranno brani e improvvisazioni blues. In corso Valsesia un’esibizione di handplan con Tanzio e alle 16,30, in Piazza Paolotti, un live set di musica elettronica con Enkil. Numerosi gli artisti che partecipano all’iniziativa: il liceo artistico di Romagnano,  Eliseo Stefan, Alice Stefan, Florine Offergelt, Giacomo Pellini, Roberto Albertalli, Dino Damiani, Caternia D’agostino, Daniele Verdesca, Arturo Gibellino, Irene Opassera, Melissa Mecenero, Piero Motta, Claudia Gibellino, Marzio Bergando, Claricez Danski, Fabio Nicola, Angela Pavone, Maria Grazia Degrandi, Ruben Bertoldo, Borderline studio, Cesara Augustosoto, Pier Perincioli, Matteo Cenere, Gianmario Ledda, Giovanna Vettorello, Letizia Beccio, Refresh ink, Ferruccio Lazzeri, Amanda Caso, Silvano Rotti “sculturando” Cellio  Breia, Associazione culturale Taaf, Associazione Liberumes, Jacopo Dedominici, Marzio Bergando, Yapra k Aktimur, Sara Hajjaji, Carla Dorz, Paola Borsa, Lena Ghenciu, Angela Pavone, Pietro Margihnone. Tra le opere esposte anche quelle della studentessa del corso moda neo diplomata all’Ipsia Magni Borgosesia, Sara Hajjaji. La ragazza aveva già ottenuto il terzo posto al concorso nazionale del Rotary “Cultura e legalità”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500