cerca

Borgosesia - Alla scoperta dei personaggi valsesiani

La bici che si ricarica frenando, l'imballaggio idrosolubile per sapone

Dal concorso idee innovative degli studenti per il mondo produttivo

Borgosesia Ipsia Magni

L'Ipsia Magni a Borgosesia

Borgosesia: dal concorsoAlla scoperta dei personaggi valsesiani” spuntano idee innovative degli studenti per il mondo produttivo: una bicicletta elettrica che si autoricarica, un imballaggio idrosolubile per saponette e altro ancora.  

La prima edizione dell'iniziativa è stata promossa dall'istituto Lancia in memoria di Giuseppe e Franco Magni. “Da una parte si vuole rinnovare il ricordo e il contributo che Magni padre e figlio hanno dato al territorio e alla storia locale - affermano dalla scuola - Dall’altra far emergere le capacità tecniche, organizzative e lo spirito di impresa degli studenti”. Anche per questo l'iniziativa ha ricevuto il sostegno di diversi club di servizio del territorio (Rotary Valsesia, Rotaract Valsesia, Rotary Gattinara, Lions Valsesia, Inner Wheel e Soroptimist Valsesia) che hanno elargito i premi in denaro e contribuito alla composizione della giuria.

Il progetto vincitore si intitola 'Turismo 5.0. La Valsesia in bicicletta' ed è stato realizzato da Santo Rosario Napoli e Alessandro Balocco, studenti della V A elettrici dell'Ipsia Magni. A seguirli in veste di tutor il professor Francesco Carrera. “I ragazzi hanno realizzato una bicicletta elettrica che si autoricarica usando l’energia della frenata per alimentare le batterie” spiegano dalla scuola.

L'idea del sapone naturale a impatto zero si è classificata invece al secondo posto. I suoi inventori sono alcuni ragazzi della V A chimica dell'Iti Lirelli, che hanno pensato a “un rivestimento alternativo alla plastica o cellophane, in grado di sciogliersi con l’acqua e quindi non inquinante” affermano dal Lancia. I rappresentanti della V C meccanici dell'ipsia Magni sono invece arrivati terzi con una piastrella intelligente “che favorisce energia elettrica in modo ecosostenibile sfruttando la pressione esercitata dall’uomo calpestandola” proseguono dalla scuola.

Il quarto posto infine è andato a un progetto che punta a modernizzare e digitalizzare i pannelli informativi su aree pubbliche e private. A tal proposito alcuni ragazzi, sempre della V C meccanici del Magni, hanno pensato di utilizzare 'dispositivi programmabili alimentati da pannelli fotovoltaici'. I partecipanti al concorso hanno ricevuto i riconoscimenti durante una cerimonia organizzata di recente nel parco Magni. “Per l’occasione il Soroptimist Valsesia ha premiato anche le studentesse della classe terza moda dell’ipsia Magni – aggiungono dalla scuola – A loro si deve il progetto 'Una moda senza gabbie', la collezione di abiti ispirata al rispetto per gli animali e l’ambiente”.

Al termine delle premiazioni c'è stato spazio anche per la scuola media di Borgosesia, che ha presentato i progetti 'Le geografie del cuore' e 'La fantasia fa faville'. Intanto il dirigente del Lancia, Carmelo Profetto, dà già appuntamento all'edizione del prossimo anno. “Il mondo delle associazioni e quello produttivo, insieme alla scuola, confermano ancora una volta l’interesse a collaborare per valorizzare e sostenere i giovani studenti, che saranno anche le 'menti d’opera’ in grado di garantire continuità alle vocazioni industriali e artigianali del territorio” afferma.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500