cerca

Bando

La guerra di Saluggia contro l'amianto

Contributi a fondo perduto per rimozione e smaltimento

Bonifica amianto

Amianto zero. Questo l’obiettivo che vuole raggiungere l’amministrazione comunale di Saluggia, guidata da Firmino Barberis. "Da un censimento avviato dal Comune di Saluggia sono emersi 130 casi di coperture e/o lastre a terra contenenti cemento amianto; con metrature diverse, la maggior parte inferiori ai 100 metri quadrati e di proprietà di persone fisiche" anticipa Adelangela Demaria, assessore all’ambiente. Un dato che ha portato l’amministrazione a decidere di mettere in atto iniziative volte alla rimozione e smaltimento dell’amianto, per promuovere da un lato la salvaguardia dell’ambiente e dall’altrao la tutela della salute pubblica. "Abbiamo pensato ad un bando specifico con l’assegnazione di contributi a fondo perduto per interventi di rimozione e smaltimento di materiali in cemento amianto presenti nel territorio del Comune di Saluggia" precisa Demaria. Il bando, a breve pubblicato sul sito del Comune, è rivolto ai privati cittadini proprietari di fabbricati ad uso residenziale con coperture in amianto o con lastre a terra. "Diciamo che può configurarsi come un progetto pilota e non escludiamo che in seguito iniziative analoghe possano essere messe in campo anche per le persone giuridiche. In quel caso le necessità saranno differenti in quanto sicuramente le metrature da sottoporre a bonifica saranno più consistenti" conclude Demaria.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500