cerca

Parla il sindaco Pane

"Trinesi, usate la 'cunisiòn'"

Contagi e truffe: "Prestate massima attenzione"

Truffa a un'anziana

"Trinesi, usate la 'cunisiòn'". Il sindaco Daniele Pane con un termine dialettale invita i concittadini ad utilizzare il buon senso nei propri comportamenti in questa fase di pandemia nella quale a ieri sera, mercoledì, i positivi al Covid-19 sono 56. Di questi 7 si trovano ricoverati in ospedale, mentre altre sette persone, negative al virus ma venute a contatto con positivi, si trovano in quarantena.

C’è poi l’allarme truffatori sul quale Pane insiste invitando i trinesi a prestazione la massima attenzione: "In questi giorni a Trino, e nei paesi limitrofi, alcuni individui, spacciandosi per incaricati del Comune, hanno cercato di avvicinare alcuni nostri concittadini. Utilizzano le scuse più fantasiose per entrare in casa, dicendo che devono effettuare i tamponi, oppure sanificare l’abitazione, o anche fornire informazioni sui vaccini. Non credeteci, è tutto falso, il Comune di Trino non manda nessuno a casa vostra senza avvisare e senza apposita divisa e tesserino di riconoscimento. Ricordo a tutti di non far mai entrare nessuno in casa propria se non lo si conosce. Invito tutti i trinesi, se hanno dubbi o sospetti, di chiamare immediatamente le forze dell’ordine o in alternativa è possibile chiamare anche il sottoscritto al 337/232751. Un altro mio invito, dal momento che non utilizzano i social network, è quello di avvisare gli anziani che si conoscono su questo problema e di non far entrare nessuno in casa". Pane aggiunge: "Questi truffatori ieri hanno provato ad aggirare qualche nostro concittadino, purtroppo non sono stati individuati e in giornata non abbiamo avuto altre segnalazioni. Ma è giusto continuare a tenere alta la guardia contro questi pessimi soggetti".

L’aggiornamento sui contagi: "A mercoledì sera registriamo 56 concittadini positivi, 7 sono in ospedale. E’ un numero alto, ma siamo in attesa di 14 esiti di tampone di guarigione e la curva dei nuovi contagi sembra andare verso un miglioramento". L’invito: "La mia raccomandazione a tutti è quella di seguire scrupolosamente le indicazioni ormai consuete. quali l’utilizzo della mascherina in tutti i luoghi pubblici, sia all’aperto che al chiuso, il distanziamento sociale e rispettare le disposizioni di quarantena o isolamento. Il buon senso, la cunisiòn come diciamo in dialetto, deve sempre essere il faro che ci guida nei comportamenti e nelle scelte quotidiane". Cosa si può fare in zona rossa a Pasqua: "Ci sono alcune deroghe per il fine settimana pasquale, dal 3 al 5 aprile, tra cui il fatto che sono consentite le visite a parenti e amici ma soltanto una volta al giorno e nel limite di due persone maggiorenni e con minori di 14 anni, e poi ci si può recare nelle seconde case, fatta eccezione per le regioni che ne hanno imposto il divieto".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video