cerca

Lutto

Borgo d'Ale e il ciclismo piangono Michele Gariglio

Imprenditore dall'animo sportivo impegnato nel sociale e nella cultura

Michele Gariglio

Michele Gariglio ai tempi del Pedale Borgodalese

Borgo d'Ale: alla soglia dei novant'anni è morto Michele Gariglio, imprenditore, appassionato di sport, punto di riferimento per tante iniziative in paese.

"Ancora negli ultimi tempi il ciclismo e il calcio erano per lui una puntura di adrenalina: non si perdeva una corsa, una partita" ricorda il nipote Sebastiano Regis, che con lui si sedeva davanti alla tv a commentare le sfide dei vari campioni. Nell'ambito delle due ruote Gariglio aveva vestito i panni sia del ciclista che dell'organizzatore di corse: una fra tutte il Gran premio San Michele, tutt'ora appuntamento fisso della patronale. A lui si deve la fondazione del Pedale Borgodalese, una delle più forti squadre ciclistiche amatoriali della zona.

Quest'anima sportiva di Michele, oltre a tramandarsi a figli e nipoti, ha scritto la storia dell'azienda di famiglia, la Gariglio Confezioni. Fondata dallo stesso Michele insieme ai suoi fratelli nel 1961, era specializzata nella produzione di impermeabili e cappotti. Gli stessi che indossavano i calciatori del Torino, altro grande amore di Michele. "Per un certo periodo la ditta, poi chiusa nel 2011, ha fornito anche la Pro Vercelli - aggiunge il nipote - E sempre a proposito di calcio, il nonno era stato alla guida della società Borgodalese".

Poi c'era l'impegno sociale e culturale di Michele. Per mezzo secolo aveva rivestito il ruolo di presidente dell'allora asilo infantile del paese, poi passato sotto la gestione pubblica. Negli anni settanta aveva invece ideato la mostra "pesca d'oro", in onore del frutto simbolo della produzione agricola del territorio. L'iniziativa si fregiava del patrocinio del Presidente della Repubblica e rientrava tra le 12 rassegne italiane più importanti dedicate all'arte contemporanea. Durante la dozzina di edizioni organizzate da Gariglio, Borgo d'Ale ospitò le opere dei principali artisti della scena nazionale e non solo.
"Michele si è speso tanto per la nostra comunità, e lo ha fatto rimanendo dietro le quinte, da persona discreta qual era" ricordano alcuni suoi compaesani.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video