cerca

Parla il presidente Ferrarotti

Auser Trino: "C'è voglia di ripartire"

Il programma per il 2021

Silvano Ferrarotti

Silvano Ferrarotti presidente Auser Insieme per Trino

Con il nuovo anno è ripartita la campagna tesseramenti dell’Auser Insieme per Trino. Il presidente Silvano Ferrarotti traccia il bilancio dell’anno passato e guarda al futuro.

"Il 2020 a causa della pandemia da Covid-19 ha fatto subire una inevitabile battuta d’arresto per tutte le nostre attività e in particolare il nostro centro d’incontro di via Duca d’Aosta ha chiuso per diversi mesi, diversamente da varie associazioni Auser in giro per l’Italia, più grandi della nostra, che hanno continuato a sostenere dei servizi in favore delle persone più fragili, grazie a mezzi, strutture e numero di volontari consistenti e conquistati nel tempo in territori molto più ampi dei nostri - spiega - Noi siamo una piccola struttura Auser di territorio nata per volontà della giunta precedente guidata da Alessandro Portinaro e sostenuta anche da quella attuale guidata da Daniele Pane. E naturalmente per la disponibilità e l’impegno dell’Auser provinciale di Alessandria che ha scommesso sul nostro territorio con impegno di mezzi e volontari per offrire ai trinesi un punto di incontro dove incontrarsi".

Ferrarotti prosegue: "In questi anni nel nostro centro si sono create le condizioni per socializzare, dedicarsi ad attività ludiche e fisiche, incontri e conferenze, presentazioni di libri, laboratori manuali come quello di 'Ricamo e cucito', corsi di informatica, attività motorie, e soprattutto la possibilità di un 'invecchiamento attivo' dedicandosi come volontari al sostegno di progetti di aiuto alla persona. Mi riferisco al 'Filo d’argento' sostenuto dal Comune di Trino e ad 'Argento attivo' in collaborazione col distretto di Casale Monferrato dell’Asl di Alessandria, oppure la telefonia sociale, il sostegno psicologico, il dialogo fra generazioni grazie al progetto dei 'Pony della solidarietà', le gite culturali, i soggiorni marini".

Il presidente prosegue: "Dopo soli quattro anni dalla nascita del centro Auser Insieme per Trino le nostre attività erano molte e in continua crescita ma purtroppo questa lunga battuta d’arresto ha provocato uno sfilacciamento difficile da recuperare, almeno fino a quando la situazione sanitaria non sarà rientrata nella normalità e ci saremo liberati da questo maledetto virus, anche superando giustificate paure e difficoltà. Dovremo nuovamente fare ricorso ad impegno, disponibilità, capacità, volontà ed abnegazione dei volontari e dei soci per rimettere in moto la macchina della solidarietà, della partecipazione, del dialogo, della socializzazione, della crescita culturale, per favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e migliorare la loro qualità di vita, per contrastare forme di esclusione e discriminazione sociale, sostenere la fragilità, valorizzare le capacità residue degli anziani, sviluppare rapporti di scambio e solidarietà con le generazioni più giovani - sottolinea - E’ quindi essenziale che soci, volontari e simpatizzanti partecipino già partendo dalla nuova campagna di tesseramento 2021 per raggiungere il maggior numero di soci possibile, così da legittimare la nostra azione, e per rilanciare e sostenere iniziative ed attività della nostra associazione compatibilmente con la situazione sanitaria. Non dobbiamo mai perdere la voglia di riprendere, in sicurezza, le nostre attività compatibili con l’attuale situazione, con l’impegno di creare nuove, innovative e diverse occasioni di incontro e partecipazione all’insegna della sicurezza e della speranza che con la campagna vaccinale si possa iniziare a vedere la luce in fondo al tunnel".

Per informazioni sul tesseramento è possibile telefonare all’Auser trinese al 370-3546908 o scrivere una mail a [email protected]

Il programma di massima per il 2021 per l’Auser Insieme per Trino è il seguente: la riapertura del centro; ripresa e potenziamento del “Filo d’argento”; collaborazione con il Comitato del Gemellaggio per il progetto “Fa Rete la coperta della solidarietà”; il progetto “Pony della solidarietà” con attività a distanza; incontri e conferenze on-line; la ripresa dei corsi di “Ricamo e cucito”, uso di computer e smartphone, ginnastica dolce; compagnia telefonica e collegamento on-line con la casa di riposo trinese; ripartenza del progetto “Argento attivo”; proiezioni di film e documentari tornei di carte e calciobalilla; letture e recite feste di compleanno; gite, visite culturali e soggiorni; in accordo col Comune di Trino il soggiorno al mare.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500