cerca

Percorsi di crescita

Il paese più felice del mondo

Il segreto sta nel modo in cui vengono educati i figli

Rosa Palma

Rosa Palma

Sembra incredibile solo a pensarci eppure...esiste un Paese che da oltre quarant'anni domina il World Happiness Report, la classifica dei Paesi più felici stilata ogni anno dalle Nazioni Unite, al punto da diventare oggetto di studi sociologici.

Questo Paese è la Danimarca, il paese de “La Sirenetta”, la fiaba di Hans Christian Andersen (da cui è stato tratto anche l' omonimo film animato della Disney). Nel sentire queste affermazioni la prima domanda che ci poniamo  è : “Qual è il segreto del suo costante successo”? E l' aggettivo costante appare quello più adeguato poiché parliamo di un primato indiscusso che dura dal 1973!

Com'è facilmente intuibile sono innumerevoli gli studi e gli articoli dedicati all'argomento e dopo tanti anni di ricerche si è arrivati alla conclusione che il segreto di questa felicità derivi dal modo in cui i Danesi crescono i figli. La filosofia danese presente  dietro alla genitorialità e al metodo che seguono per crescere i figli porta a risultati piuttosto soddisfacenti: bambini che sono resilienti, emotivamente sicuri e felici diventano adulti resilienti, emotivamente sicuri e felici che poi ripeteranno questo stile genitoriale già ben collaudato con i propri figli, insomma un'eredità che si tramanda.

In Danimarca, quando sono molto piccoli, i bambini lavorano su progetti di gruppo che li incoraggiano a imparare ad aiutare gli altri, a impegnarsi nel lavoro di squadra e nella costruzione del gruppo. Ai bambini viene insegnato a cercare i punti di forza e i punti di debolezza degli altri e a capire come fare per aiutare le persone, andando in profondità e non restando in superficie. Al tempo stesso i Danesi incoraggiano anche l'umiltà negli alunni più bravi, perché siano empatici e si preoccupino degli altri. Questo spirito di squadra e di cooperazione si vede in tutti gli aspetti della loro vita: dalla scuola al luogo di lavoro, alla vita familiare.

Intendere la famiglia come squadra crea un grande senso di appartenenza: cucinare insieme, pulire insieme, prendersi del tempo per la reciproca compagnia sono cose che aumentano il senso del benessere. Il metodo danese prende il nome di "Parent": l'acronimo indica Play (gioco), Authenticity (autenticità), Reframing (ristrutturazione), Empaty (empatia), No Ultimatums (nessun ultimatum), Togetherness (intimità). Come genitori, è importante prima di tutto che esaminiamo i nostri automatismi, le nostre inclinazioni naturali relative al nostro ruolo, così da poter meglio comprendere di quali cambiamenti ci sia bisogno. Bisogna prendersi del tempo per capirsi, capire quali cose fatte dalla nostra famiglia stiamo ripetendo come in un circolo vizioso. E' questo il primo passo verso il cambiamento e il perseguimento di un obiettivo molto importante, quale la felicità.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video