cerca

La proposta

Il viceministro Pichetto: "Abbassare le tasse è un dovere"

"Chiediamo la cancellazione dell'Irap, tassa iniqua"

Gilberto Pichetto Fratin

Gilberto Pichetto

"Abbassare le tasse è un dovere e la soluzione è intervenire con una rivoluzione del sistema fiscale che riduca la pressione fiscale e la redistribuisca in maniera più equa. Il peso maggiore è carico della classe media: oggi il 13% dei contribuenti paga il 60% delle imposte".  Lo dichiara il viceministro allo Sviluppo economico, Gilberto Pichetto, commentando le proposte emerse nel corso del webinar 'La riforma del fisco'. 

Più in particolare, il viceministro ha sottolineato di prendere in considerazione, nell'ambito della discussione parlamentare, "l'intenzione di arrivare  a 3 aliquote, allargando la No tax area fino a 12mila euro". "Con meno di mille euro in questo Paese non si vive", ha precisato il senatore di Forza Italia. L’aliquota più bassa, 15% graverebbe sui redditi fino a 25 mila euro. Da 25 mila a 65 mila sarebbe del 23% , una sorta di flat tax per la classe media, mentre per i redditi sopra i 65 mila salirebbe al 33%. "Le 3 aliquote ci permetterebbero, conti alla mano, un risparmio di 100 euro di imposte, con 15 mila euro di guadagno l'anno; 2820 euro all’anno in meno di imposta sui redditi pari a 25 mila euro, mentre per i redditi di 45 mila euro il risparmio corrisponderebbe a 5 mila euro annui". Per quanto riguarda le imprese, ha concluso infine Pichetto, "chiediamo la cancellazione dell’Irap, che è una tassa iniqua. L’intero impianto della riforma fiscale costerebbe circa 30 miliardi: Si tratta di un importo sostenibile".
 
 
 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video