cerca

La svolta

"Maggio sarà il mese delle riaperture alle visite dei parenti nelle rsa"

Decisive le prossime settimane

Anziani

"Stiamo lavorando a un emendamento che verrà inserito nel decreto Aperture che consentirà il ritorno delle visite dei parenti ai propri cari nelle rsa". Lo ha annunciato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. L'emendamento farà chiarezza, stabilirà le regole e avrà il dovere di dare una risposta chiara e univoca: si creeranno condizioni identiche, omogenee e uniformi per tutto il territorio nazionale. Quello che è certo è che il mese di maggio sarà decisivo per capire se i parenti potranno visitare i parenti nelle rsa: "C'è un aspetto morale, un aspetto sociale, un aspetto legato agli affetti, alle emozioni. I nostri anziani hanno bisogno di vedere i propri cari e viceversa", ha aggiunto Costa.

Ad ora il 94,4% degli ospiti delle rsa ha ricevuto la prima dose di vaccino e l'80% la seconda dose, compreso il personale. "Accogliamo con profonda soddisfazione la notizia che il Governo inserirà nella conversione in legge del decreto, l'emendamento sulla ripresa delle visite in presenza e in sicurezza da parte dei familiari nelle rsa e proponiamo che la data simbolo per la "liberazione" delle visite in presenza nelle rsa sia il 9 maggio, in occasione della prossima Festa della mamma". Lo chiedono i comitati Orsan e #Rsa Aperte, che hanno stilato la proposta di Protocollo da applicare nelle residenze sanitarie assistenziali per la ripresa in sicurezza degli incontri in presenza con i familiari.

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video