cerca

L'aggiornamento

L'Rt nazionale cala a 0,81

Quasi tutta Italia si colora di giallo

Indice Rt

L'Rt nazionale è 0,81, cioè scende ancora rispetto allo 0,85 della scorsa settimana. È il dato raccolto dalla Cabina di regia dell'Istituto superiore di sanità e del ministero alla Salute che ha anche valutato i dati per i cambiamenti di colore delle Regioni. Notizie positive, quindi, nella settimana in cui il Paese si colora quasi tutto di giallo in attesa delle aperture da lunedì 26 aprile: Calabria, Sicilia, Valle d'Aosta, Basilicata e Puglia restano in arancione, mentre la Sardegna è l'unica che rimane in rosso . 

La situazione della situazione epidemiologica, però, non è uniforme però in tutta Italia: in quattro regioni l’Rt si mantiene sopra il livello 1 (Basilicata, Calabria, Molise e Sicilia). Cala invece l’incidenza dei casi ogni 100.000 abitanti: da 160,5 a 157,4, ben lontana comunque da quota 50 ritenta ideale per riportare l’epidemia sotto controllo.

Questo l'indice di contagio regione per regione: Abruzzo 0,84 (0,79-0,89), Basilicata 1,24 (1,08-1,42), Calabria 1,03 (0,96-1,1), Campania 0,92 (0,89-0,95), Emilia-Romagna 0,73 (0,71-0,75), Friuli Venezia Giulia 0,61 (0,58-0,64), Lazio 0,78 (0,76-0,81), Liguria 0,82 (0,78-0,86), Lombardia 0,72 (0,7-0,73), Marche 0,69 (0,63-0,75), Molise 1,49 (0,99-2,1), Piemonte 0,66 (0,64-0,68), Provincia Bolzano 0,75 (0,67-0,83), Provincia di Trento 0,77 (0,69-0,85), Puglia 0,84 (0,82.0,86), Sardegna 0,97 (0,92-1,01), Sicilia 1,12 (1,08-1,17), Toscana 0,88 (0,86-0,9), Umbria 0,89 (0,83-0,95), Valle d'Aosta 0,94 (0,85-1,03), Veneto 0,71 (0,69-0,73).

La Cabina di regia conclude che "si conferma la lenta discesa dei nuovi casi e del numero di pazienti ricoverati, ma il quadro complessivo resta ancora ad un livello critico". Gli esperti spiegano che il tasso di occupazione dei letti rimane alto. "Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è sopra la soglia critica, cioè a 35%, anche se il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è in diminuzione da 3.526 il 13 aprile a 3.151  il 20. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale è sotto la soglia critica del 36% per la prima volta dopo varie settimane. Il numero di persone ricoverate in queste aree passa da 26.952 a 23.255".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500