cerca

Il monitoraggio

Nonostante il lockdown l'Rt nazionale rimane a 1,16

Il Piemonte sarà in zona rossa fino a dopo Pasqua

Zona rossa

Nessuna variazione. Questo emerge dal monitoraggio settimanale del Ministero sull'evoluzione dell'epidemia. Nonostante le super restrizioni che hanno portato tre italiani su quattro in lockdown l'indice di contagio a livello nazionale è rimasto invariato rispetto alla scorsa settimana, ossia a 1,16. Tutte le regioni, per la prossima settimana, rimarranno nella stessa fascia: otto in quella rossa (tra cui il Piemonte) più la provincia di Bolzano, mentre le restanti saranno in arancione. Peggiorano anche i dati della Sardegna, unico territorio finora in zona bianca. L'isola è in bilico e potrebbe uscire dai parametri che consentono una vita senza restrizioni e finirebbe direttamente in fascia arancione poiché dall'ultimo decreto in vigore fino al 6 aprile è stata "eliminata" la zona gialla. 

Fondamentale sarà quindi il monitoraggio del prossimo venerdì 26 marzo: se i parametri dovessero scendere alcune regioni potrebbero vedersi allenare le limitazioni. Ci sperano Lombardia e Veneto, mentre si tratta di un'ipotesi pressoché irrealizzabile per il Piemonte: la curva epidemiologica non ha ancora raggiunto il suo picco e i contagi continuano a rimanere alti. Per questo la Regione è destinata a rimanere nella fascia considerata a massimo rischio fino a dopo le feste di Pasqua

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500