cerca

I segreti di Internet

Agente segreto cercasi

Il tweet della Cia che ha fatto discutere

Marco Faccioli

Marco Faccioli

“Che ore sono in questa foto?”.

Questa la domanda nel tweet della Central Intelligence Agency (meglio conosciuta con il noto acronimo di Cia) con cui il famoso servizio segreto statunitense ha lanciato un pubblico quesito sul popolare social network dei 140 caratteri. 

La foto del problema da risolvere, per intenderci, raffigura un incrocio di vie innevato nella periferia di quella che assomiglia tanto a una tipica cittadina della profonda provincia americana, con strade larghe, tanti alberi, tipiche casette in legno di varie dimensioni e l’immancabile e iconico scuolabus giallo prodotto dalla Blue Bird. Le risposte possibili, fornite dalla stessa Cia (nel perfetto stile dei telequiz a risposta multipla, per cui se non è la A sarà la B, oppure ancora la C) sono tre: le quindici, le undici o le sette della mattina.

Inutile dire che in moltissimi utenti della Rete, sgranati gli occhi sulla foto del contest e spremute le meningi alla ricerca di possibili dettagli rivelatori, si sono cimentati nel fornire la risposta giusta. I più intraprendenti non si sono limitati a indicare una delle tre possibili risposte ma, con evidente autocompiacimento per il proprio intuito, hanno anche motivato il perché e il percome della loro scelta (ragionando sullo spessore della neve, sulla luce dei lampioni, sul numero di auto parcheggiate, etc.). “Penso che siano le sette del mattino, le lunghe ombre di un sole che sorge a est e le macchine parcheggiate implicano che molti siano ancora a letto ...sono assunto?” ha scritto un utente, cercando di risolvere il quesito e, allo stesso tempo, giocarsi sfacciatamente la carta di una possibile assunzione. Il profilo Twitter della Cia (che vanta circa 3 milioni di follower e soli 33 “following”, quasi tutti colleghi dell’intelligence mondiale, tra cui l’MI6 britannico e il Mossad israeliano) viene solitamente usato dalla stessa agenzia per commemorazioni istituzionali (tra cui quella per l’anniversario del linguaggio cifrato Navajo che aiutò i soldati americani nella seconda guerra mondiale) ma, talvolta, come nel caso di cui ci occupiamo oggi, per quiz enigmistici così da alimentare il dibattito tra i propri follower.

Qualcuno si è spinto ad azzardare che a Langley (la cittadina della Virginia dove ha sede la Cia) vogliano reclutare via social dei nuovi agenti segreti e che il tweet con la foto sia uno stratagemma per individuare gli aspiranti più svegli e perspicaci. In fin dei conti, le cose potrebbero stare proprio così poiché l’agenzia federale americana ha invitato i vincitori del contest a dare un’occhiata alle possibilità di reclutamento e carriera sul sito ufficiale del servizio segreto. Per la cronaca, la risposta giusta era la C (ovvero le sette del mattino), che è stata azzeccata dal 53% di coloro che si sono cimentati nel quesito. Certo che, a volerla dire tutta, sono proprio cambiati i tempi dal vecchio “quesito con la Susy” o dalle indagini del Commissario Bracco della settimana enigmistica.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500