cerca

Le notizie più importanti

La settimana in pillole: le top news

Mobilità, covid e scuola: cosa è successo questa settimana

top news giornali

La pandemia da covid-19 domina ancora le pagine del nostro giornale ma con un nuovo sguardo al futuro, a partire dalla scuola. Ma non solo: questa settimana abbiamo ricordato l’orribile attentato alle Torri Gemelle di New York, abbiamo parlato di novità a tema mobilità e non sono mancate news di cronaca nera.

Le notizie da non perdere
Lo sguardo di tutti è puntato sulla riapertura delle scuole, che si trovano a doversi reinventare e a dover far fronte a nuove misure di sicurezza per evitare possibili contagi e conseguenti chiusure. “Laboratori in cascina, aule allargate e lezioni in spazi esterni alle scuole: gli istituti superiori vercellesi sono pronti per l’inizio del nuovo anno scolastico” abbiamo raccontanto anticipando l’articolo presente sul nuovo numero de La Sesia in edicola dal 10 settembre. Ma non è tutto: mentre la Provincia stanzia 5,5 milioni di euro per i lavori negli istituti scolastici, il presidente della Regione Alberto Cirio fa sapere che sono arrivati in Piemonte “i primi 33.600 test salivari per il Covid. Ne abbiamo acquistati 1,2 milioni e li useremo per lo screening nelle nostre scuole elementari, perché consentono di monitorare i bambini con il semplice prelievo della saliva e, quindi, sono meno invasivi dei tradizionali da inserire in gola e nel naso. Una attenzione in più verso i nostri bambini, che avremo anche con i nostri anziani".

Mentre abbiamo la certezza che il Piemonte rimane zona bianca, visto anche il lieve calo dei contagi rispetto alla settimana precedente, è arrivata da Aifa (Agenzia italiana del farmaco) l’autorizzazione per la terza dose di vaccino anti covid-19. Il provvedimento coinvolgerà dapprima le persone immunodepresse (tra cui i trapiantati) alle quali Aifa suggerisce di somministrare un’ulteriore dose dopo almeno 28 giorni dall’ultima. Si procederà quindi con gli over 80 e gli ospiti delle Rsa, la cui dose aggiuntiva potrà essere offerta dopo almeno 6 mesi dalla seconda. A essere utilizzati saranno solo i vaccini a mRna di Pfizer e Moderna.

Non sono mancate, nemmeno questa settimana, notizie di cronaca nera. L’ultima arriva da Santhià dove i carabinieri hanno arrestato un giovane per il tentato omicidio del padre. Un 27enne ha accoltellato alla gola il padre 57enne procurandogli delle profonde ferite; l’uomo è ricoverato all’Ospedale Sant’Andrea di Vercelli.

Scatena polemiche e perplessità, invece, il sistema Move-in ovvero il nuovo sistema di monitoraggio di veicoli inquinanti in vigore a partire dal prossimo 15 settembre. La “scatola nera” destinata alle auto da Euro 0 a Euro 4 entra in vigore insieme alle altre limitazioni del traffico in vigore fino al prossimo marzo al fine di contrastare l’aumento di emissioni inquinanti nel nostro territorio.

Ieri, infine, abbiamo rivissuto i terribili momenti degli attentati terroristici dell’11 settembre 2001 a vent’anni di distanza. Un giorno che tutti ricorderemo per il resto della vita e che ha causato profondi cambiamenti nella geopolitica mondiale ma anche nella società e nella cultura. La stessa New York ha dovuto lavorare per la rinascita della città e della zona dove un tempo si ergeva il World Trade Center.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500