cerca

Comando di Vercelli

Santhià: sequestrati sedici cani in pessime condizioni igieniche

L'operazione dei carabinieri del nucleo forestale

Cani Santhià

Uno dei cani sequestrati a Santhià

Sedici cani rinchiusi in pessime condizioni igienico sanitarie a Santhià.

Alla fine del mese di giugno, nell’ambito delle attività di controllo mirate all’accertamento del benessere degli animali, i militari del Nucleo Investigativo Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale del Gruppo Carabinieri Forestale di Vercelli, insieme a veterinari dell’Asl di Vercelli, hanno eseguito un sequestro preventivo di 16 cani detenuti in pessime condizioni igienico sanitarie nel Comune di Santhià. "Gli animali erano rinchiusi al buio, in stalli improvvisati e fatiscenti, all’interno dei quali erano presenti deiezioni  e giacigli luridi - spiegano i carabinieri - I cani di diverse razze (Rottweiler, Cane lupo cecoslovacco, Beagle, Shar-Pei, Pastore tedesco e meticci) apparivano spaventati e sporchi ed alcuni di essi risultavano denutriti con segni di lesioni ascrivibili a dermatiti di varia natura".

Cani Santhià

Considerata la situazione in cui versavano gli animali, i militari hanno proceduto immediatamente a contattare una struttura idonea all’accoglienza e così tutti i cani sequestrati sono stati trasportati al canile di Alice Castello ed affidati alle cure dei veterinari che hanno riscontrato infestazioni da parassiti ed altre patologie più o meno gravi. Una volta guariti saranno resi disponibili per le adozioni. Il proprietario è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Vercelli per i reati di maltrattamento animali e per detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500