cerca

Sono stati 53 i giorni di sforamento

Vercelli: "Qualità dell'aria peggiore rispetto al 2019"

I dati di Arpa sugli ultimi 12 mesi

Inquinamento smog

Nonostante la minor circolazione di veicoli dovuta alle limitazioni per l’emergenza Coronavirus, nel 2020 la qualità dell’aria di Vercelli è peggiorata rispetto all’anno precedente. A certificarlo sono i dati raccolti e pubblicati dall’Agenzia regionale per la protezione ambientale del Piemonte, che ha confrontato i numeri relativi alle varie centraline presenti sul territorio, tra cui quella di corso Gastaldi a Vercelli, riferimento per il capoluogo. Se nel 2019 i giorni in cui lo sforamento delle 50 particelle di polveri sottili per metro cubo d’aria erano stati 48 (sul massimo di 35 consentito per legge), negli ultimi dodici mesi le giornate di inquinamento hanno toccato quota 53.

Finora non sono bastate quindi le contromisure prese per abbassare la  concentrazione di particolato in atmosfera, tra cui il blocco del traffico per i mezzi diesel uguali o inferiori alla categoria Euro3 e ai veicoli alimentati a benzina più impattanti. La centralina di Cigliano Autostrada invece ha avuto un incremento da 13 a 56 giorni oltre al limite.

"Uno dei fattori principali che hanno originato tale differenza è la minore piovosità dell’ultimo trimestre 2020, in particolare del mese di novembre, rispetto allo stesso periodo del 2019 - si legge nel rapporto di Arpa - Il lockdown legato all’emergenza Covid 19 non è stato sufficiente a compensare una meteorologia meno favorevole alla dispersione degli inquinanti, sia perché ha avuto luogo in un periodo dell’anno in cui le concentrazioni di Pm10 sono già di per sé poco elevate sia perché i suoi effetti sul Pm10 sono stati relativamente contenuti”.

Oltre ai giorni di sforamento, è aumentata leggermente anche la media della quantità quotidiana di polveri sottili nell’aria, che a Vercelli è passata da 31 a 32. “La situazione rimane critica per il valore limite giornaliero , pari a 50 μg/m3, con 19 punti di misura su un totale di 23 dotati di analizzatore automatico che presentano più di 35 giornate di superamento”, commenta ancora l’Agenzia sul quadro generale piemontese.

Arpa precisa che i dati in questione sono stati elaborati “esclusivamente mediante gli analizzatori automatici, da considerare indicativi in quanto non ancora sottoposti a certificazione finale come previsto dalle procedure del Sistema di gestione integrata”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500