cerca

Gli auguri del sindaco

Vercelli: 'Nel 2021 nuovi posti di lavoro'

Andrea Corsaro a 360° tra Covid e progetti futuri

Andrea Corsaro

Il sindaco di Vercelli Andrea Corsaro

"Il 2020 ci ha messo a durissima prova, ma abbiamo saputo reggere grazie alla grande collaborazione di tutti. Il 2021 deve essere l’anno della rinascita e della speranza: la nostra priorità è quella di creare nuovi posti di lavoro, specie per i giovani. Definiremo gli accordi per l’insediamento di nuove aziende nell’area produttiva. Inoltre proseguiranno i lavori di abbellimento della città e il rifacimento delle opere pubbliche".

È un Andrea Corsaro a 360° quello che analizza il bilancio dell' 'annus horribilis' e pone gli obiettivi per il futuro. "Quello che sta finendo è sicuramente un anno che non dimenticheremo: la pandemia ci ha colpito duramente, come tutti. In molti hanno perso persone care e abbiamo dovuto gestire un’emergenza mai vista prima. Stiamo continuando a combattere, ma con la coesione e l’aiuto mostrato finora da parte di tutti sono convinto che ne usciremo vincitori". Il sindaco non si dimentica neanche di chi ha subito un ulteriore danno: "Mi sto battendo in Regione per pretendere che arrivino dallo Stato gli aiuti ai privati, che ad ora non si sono visti".

Di certo, 365 giorni fa, il primo cittadino non si sarebbe mai potuto immaginare di dover affrontare mesi così difficili: "Ormai da febbraio stiamo combattendo contro il virus, dire che è stato un anno particolare sarebbe un eufemismo. Da un giorno all’altro abbiamo dovuto affrontare un’emergenza che nessuno poteva prevedere. Abbiamo dovuto modificare in toto il nostro modo di vivere e acquisire competenze in ogni ambito. Il primo grande passo è stato quello della distribuzione delle mascherine a marzo. Abbiamo dovuto apprendere, anche negli uffici comunali, un nuovo metodo di lavoro attraverso lo smart working. Ma quello che mi preme sottolineare - prosegue - è la tempestività con cui l’Amministrazione ha stanziato fondi per sostenere i nostri cittadini. Dai buoni spesa per le famiglie, al bonus per le attività con 'Riparti Vercelli', fino all’ultimo buono natalizio da spendere nei negozi della città. Siamo arrivati sempre prima dello Stato e della Regione, dimostrando ampiamente la nostra vicinanza".

Purtroppo la battaglia contro il virus non è ancora vinta e ci sarà ancora tanto da combattere: "Dovremo continuare a essere prudenti - rimarca Corsaro - Più volte ho evidenziato il buon senso dei vercellesi nel rispettare le norme prestabilite. Purtroppo i sacrifici da effettuare saranno ancora tanti e capisco l’esasperazione della gente: sia da un punto di vista psicologico sia perché economicamente questa situazione sta lasciando strascichi evidenti. Nonostante i mesi di chiusura per i titolari di attività e di cassa integrazione per i dipendenti, non si vede ancora la luce in fondo al tunnel e questo prolungamento è assolutamente sfibrante. Noi saremo sempre al fianco dei nostri cittadini e voglio esprimere un plauso ai dirigenti e ai dipendenti comunali per il grande lavoro svolto in questi mesi: la capacità di organizzazione e di sburocratizzazione ha rappresentato due fattori fondamentali per reggere a questo momento tremendo".

Come se non bastasse, nel 2020 il territorio è stato investito anche dall’alluvione di ottobre: "Mi sto battendo in ogni luogo per far valere i diritti dei vercellesi - spiega il primo cittadino - Sono andato spesso in Regione per fare pressione alle istituzioni per far sì che arrivino i risarcimenti per i privati colpiti dall’esondazione: purtroppo ancora oggi queste risorse sono lontane, ma combatterò fino a quando i soldi non arriveranno nelle tasche delle persone colpite".

Poi Corsaro dà uno sguardo al prossimo futuro: "Il 2021 deve essere l’anno della ripresa e della speranza. Chiuderemo gli accordi per l’insediamento di nuove aziende nell’area produttiva: l’obiettivo è portare nuovi posti di lavoro a Vercelli, specie per i nostri giovani. La città non sarà solo un centro di imprese legate al settore logistico: cercheremo di portare tante realtà diverse nel nostro territorio. Il 2020 ha raffreddato e fermato alcune trattative, ma le aziende non hanno mai abbandonato la voglia di insediarsi e questo è fondamentale. Inoltre - continua - proseguirà il rifacimento delle opere pubbliche e l’abbellimento della nostra città come ad esempio l’area della stazione. Inoltre andremo avanti con l’umanizzazione dell’ospedale Sant’Andrea grazie anche al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli. Continuerà anche il nostro progetto dedicato alla cultura che, in quest’ultimo anno, ha fatto guadagnare dieci posizioni alla nostra città nella speciale classifica a livello nazionale. Lo sviluppo culturale rimane una nostra priorità per esportare le nostre bellezze anche al di fuori del territorio e farle conoscere ad un numero sempre più ampio di persone".

Il sindaco conclude poi con gli auguri ai cittadini: "Il momento è molto difficile e queste feste saranno atipiche. Auguro il meglio a ogni famiglia vercellese con la speranza che il prossimo anno sia più roseo di quello che si sta concludendo".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500