cerca

L'interrogativo

Piemonte: sorgono i dubbi sul passaggio in zona gialla

Per cambiare si devono avere dati da fascia a più bassa intensità per 14 giorni consecutivi

Roberto Speranza

il ministro della Salute Roberto Speranza

Sorgono i dubbi sulla possibilità che il Piemonte passi in zona gialla già da domenica 31 gennaio. Rispetto alle indiscrezioni avute ieri, mercoledì 27 gennaio, dove (leggi qui) ci sarebbe stata la possibilità concreta di cambio di fascia già da questo fine settimana, è nata una nuova interpretazione che annullerebbe questa ipotesi. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha comunicato alle Regioni che il Dpcm prevede che "la permanenza per 14 giorni in un livello di rischio o scenario inferiore a quello che ha determinato le misure restrittive comporta la nuova classificazione". Insomma per poter cambiare colore una regione deve avere dati da fascia a più bassa intensità per 14 giorni consecutivi. Il Piemonte, ad ora, ha numeri da zona gialla non da due settimane, ma solamente da una. Quindi è probabile che possa effettuare il passaggio di fascia a partire dal prossimo fine settimana, quello del 7 febbraio.

Il monitoraggio è comunque atteso nella giornata di domani, venerdì 29 gennaio, e solo in quel momento si potrà avere chiaro il quadro degli avvenimenti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500