cerca

Vercelli - Zona Arancione

Mac: capodanno dei Romani, seppur a 'battenti chiusi'

Museo Archelogico 'Bruzza', festa di Marte: storia e curiosità sui social

Mac Museo Archeologico

L'interno del Mac 'Bruzza' il Museo Archeologico della Città di Vercelli

Vercellli, Mac 'Luigi Bruzza': con il Piemonte nuovamente in 'zona arancione' dal 1° marzo, anche il Museo Archeologico ha dovuto chiudere i battenti. Nei tempi antichi tra le divinità più importanti a Roma, vi era Marte, padre di tutti i romani e a marzo, mese a lui dedicato, iniziava il nuovo anno. Lo staff museale a tal proposito spiega: "Romolo, nei Fasti di Ovidio, invoca il Dio della guerra dedicandogli il primo mese dell'anno: 'Signore delle armi (Marte), dal cui sangue mi ritengo nato e, affinché sia creduto, darò molte prove, da te proclamiamo l’inizio per l’anno romano: il primo mese sarà dal nome del padre'. E' bello quindi pensare che secoli fa marzo era un momento nel quale festeggiare".

Marzo rappresentava infatti l’inizio dell’anno sacro: "Si spegnevano i fuochi nel santuario di Vesta con l'acqua della fonte sacra e con legni sacri il fuoco veniva riacceso e venivano sostituite le fronde d’alloro nella reggia - illustra lo staff museale -. Fu il console Quinto Fulvio Nobiliore, nel 153 a.c. ad effettuare lo spostamento di data dell’inizio dell’anno al mese di gennaio. A quel tempo i consoli venivano eletti a dicembre, ma entravano ufficialmente in carica alle idi di marzo, ossia all'inizio dell'anno nel vecchio calendario lunare. Ma Fulvio Nobiliore doveva domare la rivolta dei Celtiberi in Spagna, e per questa ragione chiese di poter entrare in carica in anticipo. Il Senato glielo concesse e da quel momento questa divenne la regola".

Seppur a 'battenti chiusi', l'attività del Mac prosegue: "Continuate a seguirci sui social e scopriremo altri giorni di festa nell'antica Vercellae" conclude lo staff. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video