cerca

Santhià

Fumo denso e odore acre, rogo in un palazzo di via Dante

Due persone con problemi respiratori e una ferita lasciando lo stabile

Santhià via Dante

Fumo denso nel cielo di Santhià nella zona San Grato. E subito dopo le sirene spiegate di vigili del fuoco e ambulanze. Verso le 20 di giovedì 10 giugno è scaturito un incendio dallo scantinato del palazzo rosso di via Dante che si affaccia sull'incrocio con via Gioberti.

Non si sa ancora cos'abbia scatenato l'incendio: dall'odore acre ha si è ipotizzato sia stata plastica bruciata o materassi. Il fumo si è poi propagato a tutti i piani del palazzo dalla tromba delle scale, con l'effetto camino: le famiglie, spaventate dal fumo che ha raggiunto gli appartamenti, hanno chiamato i vigili del fuoco e lasciato le abitazioni.

Sono intervenuti due mezzi autopompa della sezione vigili del fuoco di Santhià, uno di Livorno Ferraris e l'autoscala dalla sezione di Vercelli. L'ambulanza, intervenuta in codice, rosso ha assistito due persone con problemi respiratori per via del fumo inalato e un uomo che si è leggermente ferito nel lasciare lo stabile. Sul posto anche i carabinieri di Santhià e il sindaco Angelo Cappuccio. Tanto spavento soprattutto per i numerosi bambini presenti nel palazzo, alcuni in cortile in lacrime e avvolti da coperte.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video