cerca

tribunale

"I migranti venivano curati, c'erano problemi con cibo e vestiti"

Nuova udienza del processo contro l'ex prefetto Salvatore Malfi

tribunale di Vercelli

Il tribunale di Vercelli (foto Gian Luca Marino)

“I farmaci non mancavano e gli ospiti venivano seguiti da un medico di base”: lo ha spiegato la coordinatrice sanitaria della struttura di accoglienza di Cigliano nell’udienza che si è svolta giovedì 22 aprile al Tribunale di Vercelli. Il procedimento è quello a carico dell'ex prefetto Salvatore Malfi, di Gianluca Mascarino e Raffaella Attianese, in merito all’accoglienza dei migranti nel vercellese tra il 2014 e il 2016.

Davanti al collegio giudicante presieduto da Enrica Bertolotto, hanno iniziato a sfilare i testimoni citati dalla difesa di Gianluca Mascarino, rappresentata dall'avvocato Andrea Corsaro: “Abbiamo avuto qualche problema sul cibo, soprattutto con latte e formaggi - ha continuato la coordinatrice di Cigliano - Alcuni si aspettavano di ricevere abbigliamento di marca ed è capitato di trovare i vestiti che compravamo loro dentro al cassonetto. Le pulizie venivano fatte dagli operatori ma cercavamo di coinvolgere anche gli ospiti per un discorso di tipo igienico ed educativo. Per quanto riguarda il lavaggio degli indumenti avevamo all’interno della struttura di Cigliano una lavanderia industriale, dove alcuni di loro sono stati impiegati come tirocinanti insieme ai tecnici sempre per una questione educativa”. Non sono mancati i momenti di tensione, come spiega la stessa infermiera: “Si sono verificate situazioni di criticità importanti, che hanno necessitato l’intervento dei carabinieri”.

Tra ospiti e operatori esisteva comunque un rapporto di collaborazione, come ha spiegato uno dei cuochi: “Ho
cercato di venire incontro alle esigenze alimentari degli ospiti attraverso colloqui con loro e cercando di
capire quali fossero le loro abitudini. Nessuno si è mai lamentato delle porzioni”.

A testimonianza del rapporto di cooperazione che c’era tra personale e migranti, uno degli ospiti della struttura di Saluggia ha
detto: “Prestavo assistenza come traduttore facendo da tramite fra gli operatori e i nuovi arrivati. Successivamente sono stato assunto dalla cooperativa a tempo indeterminato”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video