cerca

tribunale di vercelli

Processo Malfi: parlano due imputati

L'ex prefetto di Vercelli, invece, non si sottoporrà all'esame

tribunale di Vercelli

Il tribunale di Vercelli (foto Gian Luca Marino)

Udienza a porte chiuse a causa dell’emergenza sanitaria. Questa la decisione del presidente del collegio giudicante Enrica Bertolotto, accettando la richiesta dell’avvocato Oliviero Mazza, difensore dell'ex prefetto di Vercelli Salvatore Malfi insieme a Roberto Scheda. Con questa istanza, a sorpresa, è iniziato l’esame, avvenuto l’8 aprile al Tribunale di Vercelli, di alcuni imputati nell’ambito del processo a Malfi ed altri quattro imputati, in merito all’inchiesta sull’accoglienza dei migranti e i rapporti all’interno della prefettura tra il 2014 e il 2016.

Le accuse sono a vario titolo di turbativa d’asta, abuso d’ufficio, frode, corruzione, favoreggiamento, maltrattamenti, minacce, rivelazione del segreto d’ufficio e induzione indebita ad ottenere utilità. La prima a parlare davanti al collegio giudicante è stata l’ex vice prefetto Raffaella Attianese, difesa dall’avvocato Roberto Rossi, in una testimonianza durata circa tre ore e mezza. Successivamente è toccato all’altra imputata Cristina Bottieri, difesa da Marco Gaeta, sottoporsi all’esame.

Per quanto riguarda gli altri imputati, non si sottoporranno all’esame Lucia Castelluccio, difesa dall’avvocato Massimo Mussato, e nemmeno Salvatore Malfi, per il quale i pm Davide Pretti e Rosamaria Iera hanno prodotto il verbale dell’interrogatorio a cui era stato sottoposto precedentemente. Bisognerà aspettare le prossime udienze, invece, per Gianluca Mascarino, rappresentato dal legale Andrea Corsaro, presidente della Obiettivo Onlus, che ieri non era in aula.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video