cerca

Tragedia sulla Sp11

Non ce l'ha fatta una delle due bambine coinvolte nell'incidente

Viveva a Tronzano con la famiglia

Incidente Borgo d'Ale

Non ce l'ha fatta una delle bambine coinvolte nel grave incidente (leggi qui) avvenuto intorno alle 19 di ieri lunedì 15 febbraio, sulla SP11 al chilometro 47, tra Tronzano e Borgo d’Ale.

La notizia che purtroppo si temeva è arrivata dall'ospedale Regina Margherita di Torino. Qui la piccola di 3 anni era arrivata in gravissime condizioni insieme alla sorella di 6 anni. Entrambe sono state trasportate con l'elisoccorso atterrato sul campo sportivo di Borgo d'Ale. L'impatto violento non ha lasciato scampo alla più piccola, che a causa di un trauma cranico ha subito un arresto cardiaco già nella serata di ieri. La sorella invece è ricoverata in Rianimazione con trauma cranico e toracico. Nel suo caso però c'è qualche speranza in più: ora si trova in osservazione con prognosi riservata, le prossime ore saranno decisive.

L'incidente è avvenuto sulla SP 11, in corrispondenza del bivio per Borgo d'Ale. Dalle prime ipotesi, che andranno verificate, una Mercedes proveniente dalla SP43 si sarebbe scontrata con una Fiat Punto che in quel momento stava transitando in direzione Tronzano. Su quest'ultima viaggiavano le due bambine insieme alla loro mamma, mentre sull'altra auto si trovava un uomo di Vercelli, che è finito con l'auto ribaltata in un campo. Entrambi sono stati portati in codice giallo nell'ospedale Sant'Andrea. 

I primi a intervenire sono stati i Volontari assistenza pubblica ciglianese, davanti ai quali si è presentato uno scenario tremendo. "Le bambine erano ancora nella loro auto, legate ai seggiolini" raccontano. Sono intervenute anche altre squadre di soccorso: oltre alla Vapc (giunta anche con un mezzo di Protezione Civile) erano presenti gli operatori di Cavaglià e del 118 di Santhià e Chivasso. Insieme a loro sono sopraggiunti inoltre i Vigili del fuoco di Livorno Ferraris e i Carabinieri di Cigliano. "Siamo rimasti tutti colpiti da questa tragedia - affermano i volontari della Vapc - Ci conforta la consapevolezza di aver fatto tutto il possibile: grazie al coordinamento con le varie squadre di soccorso, l'intervento si è svolto con la massima rapidità".

La bambina viveva con la famiglia a Tronzano.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500