cerca

Comando provinciale

Omicidio di Torino, fermato il fratello della vittima

I carabinieri hanno rinvenuto il cadavere in cantina

Carabinieri 112

I carabinieri hanno trovato il cadavere di un uomo di 52 anni ieri, domenica 27 giugno, con un coltello conficcato in un occhio, nella cantina del suo palazzo a Torino. La vittima, secondo le prime perizie, era morta da alcuni giorni.

Nella mattinata la Procura della Repubblica di Torino, sulla base delle risultanze investigative prodotte dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dell'Arma del capoluogo piemontese e della Compagnia Torino San Carlo, ha emesso un decreto di fermo nei confronti del presunto autore dell'efferato omicidio. Si tratta del fratello della vittima, rintracciato nella notte a Rovereto, dove è stato condotto in una caserma dell'Arma. A dare l'allarme era stato il padre, che da giorni non riusciva a rintracciare i due figli. Già venerdì i vigili del fuoco avevano effettuato un sopralluogo nell'alloggio della vittima, trovandolo vuoto e senza segni di colluttazione. Dopo ulteriori insistenze del padre, i carabinieri domenica hanno controllato la cantina di pertinenza dell'appartamento, dove è stata fatta la macabra scoperta. Gli investigatori stanno valutando le eventuali motivazioni del delitto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500