cerca

Comando di Verbania

Picchia un carabiniere e crea scompiglio al Pronto soccorso: arrestato

L'uomo ha preso a testate il plexiglas dell'auto di pattuglia

Carabinieri Verbania

Resistenza e lesioni a Pubblico ufficiale: con queste accuse un pregiudicato di nazionalità ucraina è stato arrestato dai Carabinieri di Omegna.

Nella serata di ieri 19 aprile, a Verbania, i Carabinieri della Stazione di Omegna (Vb), insieme ai militari della Sezione Radiomobile di Verbania, hanno arrestato un giovane di nazionalità ucraina, classe 2000, residente a Verbania, pregiudicato, poiché si è reso responsabile dei reati di resistenza e lesioni a Pubblico ufficiale. "Intorno alle ore 21 è giunta alla Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Verbania una chiamata che segnalava una violenta lite in atto tra due ragazzi presso il distributore di carburanti “Tamoil” di Corso Cairoli - raccontano dal Comando - Sul posto sono tempestivamente giunte due pattuglie dei Carabinieri che hanno immediatamente invitato alla calma i due giovani chiedendo loro i documenti di riconoscimento. Uno di loro ha subito cessato le ostilità, mentre il giovane ucraino, senza alcuna motivazione e senza esitare si è scagliato contro un Carabiniere sferrandogli un forte calcio all’inguine". Il ragazzo è stato prontamente immobilizzato e ammanettato.

"Durante il tragitto per la Caserma, in preda ad uno status di profonda agitazione, ha colpito più volte con la testa il pannello in plexiglas dell’auto di servizio, che separa le sedute posteriori da quelle anteriori - proseguono i Carabinieri - I militari sono stati costretti a condurre il giovane presso il Dea dell’Ospedale “Castelli” perché ricevesse le dovute cure. Anche al Pronto Soccorso il giovane ha assunto un atteggiamento del tutto poco collaborativo, rifiutando le cure e prendendo a calci qualunque cosa gli capitasse a tiro. I medici, con l’aiuto dei Carabinieri, sono stati costretti ad immobilizzarlo su una barella per somministrare un tranquillante al fine di procedere alle cure del caso". Anche il militare colpito è stato soccorso e successivamente dimesso con una prognosi di 5 giorni. Al termine delle cure, il giovane è stato dichiarato in arresto con l’accusa di resistenza e lesioni a Pubblico ufficiale e portato al Comando Provinciale Carabinieri di Verbania, ove è stato trattenuto in camera di sicurezza. "Nella mattinata odierna si è tenuta l’Udienza di Convalida davanti al Gip del Tribunale di Verbania il quale, dopo aver convalidato l’arresto, ha applicato nei confronti dell’arrestato l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria due volte a settimana", concludono dal Comando.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Video