cerca

Nel Biellese

Maltrattamenti ad una donna nella casa della marijuana

Ferita al volto per una 53enne, nell'abitazione diverse piantine

Polizia di Stato

Una chiamata in centrale, le ferite al volto di una donna e le piante di marijuana: sono le tre componenti riguardanti un fatto accaduto nel biellese il 19 marzo. “Correte, mia madre è stata aggredita in casa da persone conviventi”. Questa la telefonata arrivata alla questura di Biella. Ad effettuare la chiamata è un giovane: dice di chiamare da fuori provincia e che sua madre sia stata maltrattata nella sua abitazione. Gli agenti allora si recano all’indirizzo dove sarebbe avvenuto il fatto e trovano effettivamente una donna di 53 anni in stato confusionale e con una ferita al volto. Con lei anche l’ex marito coetaneo e la figlia di 26 anni. Ma non è tutto: nell’abitazione viene anche trovata una mini coltivazione di marijuana. Dopo aver trovato una pianta di stupefacente, gli operatori procedono ad una perquisizione dell’appartamento e notano altre tre piante, cinque vasi, germogli, un bilancino, un coltello a serramanico e tutta l’attrezzatura per coltivare una serra casalinga.

Considerati i precedenti e tutto quello che viene rinvenuto nell’abitazione, le tre persone vengono denunciate produzione di sostanze stupefacenti. Alla donna sono state giudicate ferite guaribili in sette giorni. Sulla vicenda sono ancora in corso le indagini per capire chi sia l’autore delle lesioni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500