cerca

Comando provinciale di Torino

Droga acquistata sul dark web: arrestato perito informatico

L'operazione dei carabinieri

Carabinieri di Moncalieri

La merce ritrovata nella casa dell'uomo arrestato

Aveva in casa 2 chili e mezzo di stupefacenti e 14mila euro in contanti, acquistati in parte sul dark web (vedi qui il filmato)

A Volvera, nell’hinterland torinese, i carabinieri della Compagnia di Moncalieri hanno arrestato un pusher di 22 anni, un perito informatico italiano. Dopo aver perquisito la sua casa, i militari hanno sequestrato 2,5 chilogrammi di stupefacente, tra hashish e marijuana, 14mila euro in contanti e tutto il necessario per la pesatura e il confezionamento delle dosi di droga. In particolare, tutta la droga è stata trovata in un borsone, pronta per essere consegnata: 1,5 chilogrammi di hashish, suddivisi in panetti da 100 grammi, 1 chilogrammo di marijuana, suddiviso in tre buste di plastica, 22 barattoli contenenti ognuno 3 grammi di marijuana, 8 barattoli da 100 millilitri ciascuno contenenti codeina, la somma di 14.400 euro, materiale utile al confezionamento delle dosi, 4 Sim card spagnole e 1 telefono cellulare. I primi accertamenti fanno ritenere che parte della sostanza stupefacente sequestrata sia stata acquistata all’estero sul dark web.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500