Wednesday

, 30 September 2020

ore 12:14

Sport

02-08-2020 09:33

Scherma: Pro Vercelli con 'Chicca' olimpica
Il bilancio di una stagione condizionata dalla pandemia
 
Si è chiusa la stagione agonistica 2019/2020 dell’Associazione Scherma Pro Vercelli, senza dubbio una delle più sfidanti che la sala d’armi di via Massaua ricordi, ricca di grandi soddisfazioni, inattesi arresti e tenaci ripartenze, tra risultati sportivi di valore e grandi manifestazioni organizzate.
Partiamo proprio da qui, per ripercorrere quest’annata sportiva, in cui il rinnovato direttivo del club capitanato dal presidente Riccardo Isola ha lavorato principalmente per riportare Vercelli al suo storico ruolo di capitale italiana della spada. Da ottobre a dicembre sono state organizzate ben quattro competizioni: il primo Trofeo “Gli Aironi”, gara a coppie riservata agli Under 14; la prima prova nazionale del Gran Premio Giovanissimi “Gran Prix Kinder Joy of Moving”; il primo Trofeo federale di spada a due mani “The Black Carpet”; il 53° Trofeo “Bertinetti”.
La prima prova nazionale del Gran Premio Giovanissimi dello scorso dicembre ha portato al VercelliFiere 1.200 atleti provenienti da tutte le regioni d’Italia e dalla vicina Svizzera; oltre 1.200 accompagnatori; un migliaio tra maestri, arbitri, dirigenti e tecnici, operatori ed espositori, semplici curiosi e visitatori. Oltre 3.500 persone in soli tre giorni hanno inondato il polo fieristico di Caresanablot. La notizia più rilevante dal punto di vista agonistico è arrivata poco dopo, nel mese di febbraio, con la qualificazione della Nazionale italiana ai Giochi Olimpici di Tokyo, grazie a una strepitosa “performance” di Federica Isola, portacolori dell’Aeronautica Militare, punto di forza della scuola vercellese.
Il Covid-19 però, non ha concesso neppure il tempo di gioire per questo traguardo, né di vedere “Chicca” impegnata in pedana in Giappone. L’appuntamento al momento è rimandato di un anno, ma la preparazione della Isola è già ripresa. La Pro Vercelli non ha mai smesso di seguire i propri atleti, neppure durante il periodo di lockdown, durante il quale - #distantimauniti – sono stati numerosissimi i giovani schermidori collegati on line per seguire le video lezioni e i tutorial organizzati dallo staff dei maestri (Massimo Zenga Germano, Alice Cometti ed Elisa Uga, con la preparatrice Maria Teresa Novella). Da quando c’è stata la possibilità di tornare in sala ad allenarsi, la società e il suo staff tecnico hanno infatti deciso di riaprire, seguendo rigorosamente il protocollo indicato dalla Fis.
Lo stesso protocollo con cui riprenderanno le lezioni da settembre.
Nella speranza che il peggio sia lasciato alle spalle, la società guardia con ottimismo a una nuova ripartenza, fissata per mercoledì 2 settembre, giorno in cui è prevista la riapertura della sala d’armi per tutti i soci e i tesserati.
Tante le novità in programma su cui il club sta lavorando. Appuntamento a settembre per scoprirle.
«In questa stagione, così travagliata, ci sono state molte cose positive - dice il maestro Massimo Zenga Germano - La società ha organizzato grandi manifestazioni. I numeri parlano chiaro. Siamo stati ospiti in alcune scuole di Vercelli e Santhià, altre sarebbero state visitate nei mesi di marzo, aprile, mese in cui originariamente erano in programma altre iniziative di promozione oltre a un’altra gara regionale, se il Covid-19 non avesse bloccato tutti inaspettatamente.
Nonostante le difficoltà, i risultati degli atleti vercellesi sono stati più che buoni.
Federica Isola è stata artefice della qualificazione della Nazionale di spada femminile alle Olimpiadi di Tokyo.
Emma Bellotti si è qualificata per le finali nazionali Under 17; Marzia Cena e Benedetta Repanati si sono qualificate per i campionati italiani assoluti, così come quasi certamente Federica Isola. La Cena e la Repanati erano in lizza per le finali giovani. Sempre la Isola e la Repanati sono state finaliste ai campionati italiani Under 23, oltre a loro sono stati numerosi i titoli regionali, con Repanati, Cena, Mancini, Checco, Verduchi e tanti podi in gare regionali e interregionali.
Abbiamo registrato le vittorie in gare non ufficiali di Methlouthi e Vincenzi, oltre all’argento agli European Master Games di Federica Ariaudo e al secondo posto in Coppa Italia a squadre. A settembre saluteremo, non senza rammarico, due atleti molto importanti per noi: Dario Gabutti, che ha vinto il concorso di ingresso in Accademia Aeronautica a Pozzuoli, e Benedetta Repanati, che si trasferirà a Torino per iniziare l’Università».
«Speriamo che l’anno che inizierà a gennaio possa portare ancora una volta la Pro Vercelli alla ribalta della cronaca per un successo all’Olimpiade - dice il consigiere nazionale della Federscherma Maurizio Randazzo - Per il resto, tutti noi cercheremo di organizzare gare e anche allenamenti della Nazionale per far in modo che tutti i nostri atleti possano migliorare e ottenere ottimi risultati».
Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Cartoline dai vercellesi - Le rocce in bilico del Namaquiland (Sud Africa)

Antonio Varalda

Copyright © 2020 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.