Saturday

, 28 November 2020

ore 08:46

Pagina Nazionale

12-10-2020 17:37

'Condannati a morte: fateci lavorare'
L'allarme del banqueting e catering: '100mila disoccupati'
 
"Aumentate i controlli, ma lasciateci lavorare. C'è il rischio di far morire 2.000 imprese, con la conseguenza di oltre 100.000 disoccupati". Questo il grido d'allarme lanciato al Governo dall'associazione nazionale banqueting e catering contro le ipotesi sempre più consistenti di un imminente stop a matrimoni ed eventi privati. "Il Governo - evidenzia Paolo Capurro, presidente nazionale dell'associazione - deve sapere che se proseguirà sulla strada tracciata, si assumerà la responsabilità di decretare la morte di 2.000 imprese e la creazione di 100.000 nuovi disoccupati, È evidente che se ci fosse un nuovo lockdown, il settore non sarà più in grado di riprendersi. Siamo di fronte ad aspettative drammatiche".

L'associazione banqueting e catering è favorevole ad aumentare i controlli, piuttosto che stoppate completamente l'attività: "Siamo disposti a comunicare ogni evento alla questura o ad altri organi competenti per far sì che vengano controllati e eventualmente sanzionati coloro che non rispettano le regole. Ma non si può impedire di lavorare a chi fa con coscienza e professionalità il proprio mestiere - aggiunge Capurro - Se queste scelte scellerate non verrano cambiate, che almeno non si perda neppure un giorno per intervenire con provvedimenti di sostegno economico a un settore che, senza colpe, è stato condannato a morte".

Mattia Mortarotti
Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

Copyright © 2020 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.