Tuesday

, 1 December 2020

ore 02:57

Cronaca

20-11-2020 17:47

Vaccini antinfluenzali: 'La ditta aggiudicatrice non ce li consegna'
Già arrivate in Piemonte 900.000 dosi, ma non bastano
 
Vaccini antinfluenzali al centro delle polemiche: la Regione cerca di fare chiarezza.

“Quando il Ministero della salute ha ampliato il target degli aventi diritto agli over 60, abbiamo calcolato che in Piemonte il bacino sarebbe stato di 1,4 milioni di utenti – spiega l’assessore Luigi Icardi - A maggio 2020 abbiamo indetto una gara per acquistare 1.320.000 vaccini, per una copertura del 94,1%. L’accordo era quello di consegnare il 50% della fornitura per ottobre e il resto a scaglioni settimanali, a seconda delle richieste che arrivavano da medici e farmacie. I vaccini sono costati circa 5 euro l’uno”.

La Sanofi, che si è aggiudicata l’appalto, ne ha consegnati ad oggi 900.000 (820.000 a medici di base e 80.000 alle Asl) attraverso le farmacie. “Numeri importanti, considerando che nel 2019 si vaccinarono poco più di 700.000 piemontesi, ma ora non sufficienti”, fa notare il presidente Alberto Cirio, che prosegue: “Risultano già 600.000 persone vaccinate più 13.000 tra il personale sanitario delle Asl”.

Purtroppo ora c’è difficoltà a far arrivare il resto dell’ordine perché “la domanda a livello mondiale è cresciuta a dismisura e c’è carenza di vaccini, tanto che il nostro accordo con Sanofi, che consiste nel ricevere entro una settimana le dosi che vengono richieste, non viene rispettato dalla ditta aggiudicatrice, tanto da costringerci ad un accordo coi medici di base per un crono programma di vaccinazioni diluito nel tempo – sottolinea Cirio - Le consegne si sono fermate e la Regione ha chiesto conto delle dosi non consegnate, insieme a Federfarma e Assofarm. Stiamo facendoci sentire perché il contratto va rispettato”

Il presidente Federfarma Massimo Mana aggiunge che “non è colpa né dei medici, né dei farmacisti né della Regione, ma del produttore che non consegna. C’erano anche a disposizione 16.500 dosi per chi non rientrava nella fascia di età, ma ora li abbiamo destinati ai medici di base per i pazienti fragili. Stamattina c’erano 120.000 dosi in distribuzione e sottolineo che i medici hanno ricevuto le stesse dosi dello scorso anno, se non di più”.

"Chiediamo tempi certi nelle consegne e siamo pronti a far valere le nostre ragioni in ogni sede”, conclude Cirio.

m.m.












Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Nelle risaie - Cavaliere d'Italia

Stefania Piccoli

Copyright © 2020 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.