Monday

, 28 September 2020

ore 19:50

Cronaca

16-09-2020 14:57

Vercelli: la protesta dei lavoratori della sanità privata
Presidio davanti alla Clinica Santa Rita di Cgil, Cisl e Uil
 
"In trent’anni che faccio questo mestiere, non ho mai visto una cosa simile".
Piero Bodo, rappresentante della Funzione Pubblica Cgil Vercelli Valsesia, questa mattina (mercoledì 16 settembre), era fuori dalla Clinica Santa Rita per lo sciopero nazionale della sanità privata proclamato dai sindacati, compresi Cisl
Fp e Uil Fpl. L’iniziativa nazionale in città ha visto l’organizzazione di un presidio davanti alla struttura di viale dell’Aeronautica Francis Lombardi. Gli addetti del settore hanno protestato per la mancata sottoscrizione definitiva del rinnovo del contratto nazionale, atteso da quattordici anni. La Fp Cgil ha infatti sottolineato come le controparti, ovvero Aiop (Associazione italiana ospedalità privata) e Aris (Associazione religiosa istituti sociosanitari), non abbiano firmato in maniera definitiva la pre intesa raggiunta il 10 giugno scorso dopo tre anni di lunghe contrattazioni.

"Si era giunti alla sottoscrizione di un testo di contratto collettivo nazionale condiviso dalle delegazioni trattanti, datoriali e sindacali – spiega la Cgil – Smentendo loro stesse, Aris e Aiop hanno successivamente sostenuto non esserci le condizioni sufficienti per sottoscrivere in via definitiva il contratto, venendo meno agli impegni sottoscritti e ponendo i
lavoratori in una condizione di incertezza e privazione di riconoscimenti economici".

"Un passo indietro, vile e vergognoso, nonostante ci fossero alla base del rinnovo garanzie istituzionali, confermate sia dal livello nazionale, il ministero della Salute, che dai livelli regionali, dalla Conferenza delle Regioni alle singole Regioni stesse – continua il sindacato - Un comportamento delle controparti che appare ancora più vergognoso se si pensa che le professioniste e i professionisti della sanità privata hanno operato, unitamente ai colleghi della sanità pubblica, per far fronte alla grave emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, ma senza gli stessi diritti ad un riconoscimento economico uguale".

Fuori dalla Clinica Santa Rita era presente un gruppo di lavoratori vercellesi accompagnati, oltre che da Bodo, anche da Carmine Lungo sempre della Fp locale. "Nel momento della firma le controparti si sono dileguate – ha affermato Bodo – Dopo anni di attesa, ora il contratto sarebbe stato buono dopo un lungo periodo di inadeguatezza".

Simone Ottavis












Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Cartoline dai vercellesi - Le rocce in bilico del Namaquiland (Sud Africa)

Antonio Varalda

Copyright © 2020 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.