Monday

, 28 September 2020

ore 20:45

Cronaca

16-09-2020 07:30

Coronavirus: la quarantena resta (per ora) di 14 giorni
'E' anche l'indicazione dell'Organizzazione mondiale della sanità'
 
Coronavirus: la quarantena di chi è a rischio, perché ha avuto contatti con un positivo, resta per ora di 14 giorni. Lo conferma La Repubblica. Ieri (martedì 14 settembre, ndr) il Comitato tecnico scientifico ha discusso del 'taglio' a 7 o 10 giorni. Si è analizzato il documento della Francia e lo si è giudicato non adeguato.

Proprio a proposito della quarantena breve il ministro della Salute, Roberto Speranza, aveva confermato che "in questo momento l'indicazione dell’Organizzazione mondiale della sanità è e resta quella dei 14 giorni". Il motivo di questa linea di estrema prudenza è da ricercare, secondo gli scienziati, in due elementi: la riapertura delle scuole che potrebbe comportare un'ulteriore impennata dei contagi e il rischio concreto che, abbassando i tempi della quarantena, sia meno semplice individuare i positivi. Un elemento, quest'ultimo, confermato anche dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) in un documento basato su cinque differenti studi e che è già al vaglio del Cts. La riduzione a 10 giorni, hanno spiegato gli esperti europei, "comporterebbe una perdita di rilevamento dei casi sintomatici tra i contatti stretti dei casi confermati di circa il 6%". Si tratterebbe di una percentuale "abbastanza ampia da avere rilevanza per la salute pubblica in uno scenario in cui il livello di esposizione è alto”.

Matteo Gardelli












Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Cartoline dai vercellesi - Le rocce in bilico del Namaquiland (Sud Africa)

Antonio Varalda

Copyright © 2020 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.