Wednesday

, 30 September 2020

ore 12:14

Cronaca

05-08-2020 09:27

Tiramani attacca Riva Vercellotti: 'Incapace di concretizzare'
La polemica dopo il voto contrario alle legge regionale 59
 
Attacco del deputato della Lega Paolo Tiramani al consigliere regionale Carlo Riva Vercellotti di Forza Italia, dopo il voto contrario di quest'ultimo sulla Legge Regionale 59 sulla Specificità Montana.

"Sono molto sorpreso di questa reazione di Riva – commenta Tiramani – in quanto la legge votata in Regione è un esempio di grande attenzione ai territori: il Piemonte, con questa normativa, si allinea a Veneto e Lombardia, che da sempre riconoscono le giuste compensazioni alle proprie provincie montane, rispettivamente Belluno e Sondrio (dove si produce un ingente quantitativo di energia idroelettrica a fronte di un notevole impatto ambientale, come nel Vco). In Piemonte, il cui Statuto riconosce il Vco come provincia al 100% montana, questa legge era discussa e attesa da tempo – continua Tiramani – ed ora grazie in particolare alla Lega, che fonda il
proprio pensiero politico sulla convinzione che le risorse debbano restare dove vengono generate, è finalmente diventata realtà: l’unico commento possibile, dovrebbe essere di grande soddisfazione ed orgoglio".

Ma non è tutto: Tiramani sottolinea come la posizione di Riva Vercellotti, contrasti con l’operato del politico nel corso del
suo mandato come Presidente della Provincia di Vercelli: "Riva ha giustificato il proprio voto contrario lamentando l’esiguità della compensazione per le province non montane, come Vercelli – continua Paolo Tiramani – ma questa sua presa di posizione risulta davvero curiosa se si pensa che negli otto anni in cui è stato Presidente della Provincia di Vercelli, Riva Vercellotti non ha fatto opere pubbliche, lasciando 11 milioni in cassa che ora Eraldo Botta sta trasformando in opere sul territorio, così come è indispensabile che faccia una pubblica amministrazione".

Il deputato affonda: "Criticare una misura come quella adottata con la Legge 59 solo a titolo di un risibile campanilismo, peraltro nemmeno sostenuto da un’azione concreta laddove ne avrebbe avuto la possibilità, colloca Riva Vercellotti nella schiera dei politici incapaci di concretizzare alcunché: il gap operativo che ha caratterizzato la sua conduzione della Provincia di Vercelli è eloquente – conclude il deputato - non dubito che, come lui stesso ha ammesso, anche questa volta sia risultato noioso nel sostenere le sue argomentazioni. L’ha sempre fatto, a tutti i livelli, per portare in Provincia soldi che però non ha mai speso...è dovuto arrivare Eraldo Botta per vedere cantieri nel vercellese".

Tiramani snocciola la lista dei lavori 'sbloccati' dal nuovo Presidente: "L’elenco è lungo ma ce l’ho ben presente – dice – partendo da 1 milione e 100 mila euro per il Liceo Scientifico Avogadro Vercelli, e poi gli accordi in corso tra Comune e Inail su 8 milioni di euro per le Scuole innovative a Vercelli ex Caserma Garrone; in Valsesia – continua – abbiamo visto ripartire il cantiere del Liceo Scientifico di Borgosesia per 700mila euro, l’Itis Lirelli con 800mila euro, il Liceo D’Adda a Varallo 450mila euro. Poi ci sono gli interventi sulla viabilità: entro settembre andrà in appalto l’illuminazione pubblica a led in tutte le strade provinciali per 1 milione, poi la rotonda di Saluggia euro 350mila euro circa, si sono fatti gli interventi sui ponti di Doccio e Trino per circa 5 milioni di euro e, in Valsesia, si sono messi a disposizione 2 milioni di fondi “fsc” per la difesa del suolo. Per tutto questo – conclude Tiramani - a Eraldo Botta è bastato meno di un anno da Presidente. Non aggiungo altro".












Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Cartoline dai vercellesi - Le rocce in bilico del Namaquiland (Sud Africa)

Antonio Varalda

Copyright © 2020 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.