Saturday

, 28 November 2020

ore 09:42

Cronaca

26-10-2020 16:09

Si spaventa, scappa, ma dopo sei giorni torna a casa
La storia commovente di Miele, cane da poco adottato
 
È una storia molto speciale quella di Miele, un cagnolone "biondo" dolce e timido. Era entrato giovanissimo al canile di Borgo Vercelli, sulla strada per Villata, nel settembre del 2013. “Uno dei nostri cani più timidi e impauriti - dicono i volontari del canile - Era complicatissimo proporlo in adozione, perché la maggior parte delle persone vuole adottare un cane vivace, affettuoso, socievole, già pronto ad adattarsi alla propria famiglia e ai propri ritmi di vita”.

Ma, dopo sette anni vissuti in un box, per Miele, arriva la grande possibilità di avere finalmente una famiglia e una casa: Alessandra, giovane mamma di Villata, se ne innamora da una sua foto pubblicata sul sito del canile. Capisce subito che il cane ha bisogno di tanto tempo per iniziare a fidarsi di loro, e, con i suoi due bambini, fa visita a Miele per un mese intero prima cercando solamente di avvicinarlo nello sgambo. E poi, pian piano, senza mai forzarlo, lo portano in passeggiata nella campagna che circonda il canile.

L'8 di ottobre, Miele, entra nella sua nuova casa.  Da subito instaura con la famiglia un legame davvero speciale. Ma tutto cambia il mattino del 17 ottobre: i colpi dei cacciatori nei campi vicini lo terrorizzano, lo disorientano e Miele scappa dai suoi padroni. Partono subito le ricerche: i volontari e la sua nuova famiglia si impegnano per trovarlo. “Gli abitanti della zona si sono dimostrati molto collaborativi - continuano i volontari - Ci sono arrivate presto molte segnalazioni dei suoi spostamenti”. Viene avvistato i primi giorni nella zona che va dal Movieplanet di Borgo Vercelli a Casalino e Vinzaglio. Quindi da tutt'altra parte rispetto alla sua nuova casa, a Villata. Le ricerche si concentrano quindi tra i campi e le cascine di quell'area e vengono lasciate postazioni di cibo e abbeveraggio sul percorso in cui è stato visto più volte. “Abbiamo anche lasciato vicino al cibo una coperta con gli odori della sua compagna di box del canile, Bea” aggiungono i volontari.  Giovedì mattina, al sesto giorno di ricerca, la buona notizia: “Miele viene avvistato a mezzogiorno, da un nostro volontario, tra le cascine verso Villata”. Gli operatori del canile capiscono così che lui dal primo giorno di fuga stava cercando di tornare nella sua nuova casa, ma la sua inesperienza e il suo carattere timorosissimo lo hanno ostacolato.
Alle sedici, un'altra segnalazione del gruppo del canile: Miele è sempre più prossimo a casa, ma i campi e le stradine sono molto trafficati dai mezzi agricoli al lavoro, e il cane non riesce ad avvicinarsi. Una volontaria, che in canile portava spesso Miele in passeggiata e quindi aveva costruito con lui un rapporto di fiducia, lo vede sbucare tra i campi di granoturco a pochi metri da lei. Si sdraia tra le stoppie, lo chiama dolcemente con un bocconcino tra le mani. Miele si fida, inizia ad avvicinarsi piano piano e, appena si accascia accanto a lei, prontamente ma molto delicatamente viene messo in sicurezza con un guinzaglio.

Arriva Alessandra, la sua nuova 'mamma'. Il cane, stanco e affamato, viene sollevato a peso e portato in auto. “Miele viveva con loro da appena una settimana, ma evidentemente li considerava già la sua vera famiglia- concludono commossi i volontari -  Fin da subito si è creato un legame speciale. Questa famiglia l'ha voluto con tutta l'anima, non si è sconfortata sapendo di avere a che fare con un cane così timido e schivo. Pur essendosi spaventato ha voluto fortemente tornare in quella che considerava la sua casa. Per noi si è comportato come un piccolo grande eroe”.










Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Le foto dei lettori - C'era una volta il fiume Sesia...

Copyright © 2020 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.